Home Articoli Pia Opera Ciccarelli numero uno per le patologie neurodegenerative

Pia Opera Ciccarelli numero uno per le patologie neurodegenerative

Pubblicità
“Autospurgo

La Pia Opera Ciccarelli, da sempre impegnata in attività di inclusione e assistenza socio-sanitaria, inaugura venerdì 14 febbraio il nuovo Polo Clinico Scientifico Neurologico per il trattamento di persone con patologie neurodegenerative. La struttura è la prima del Nord-Est nel contesto dei centri servizi e sarà gestita in collaborazione con l’Ospedale San Raffaele di Milano. Permetterà di offrire supporto ai pazienti che soffrono di forme di demenza grazie a tecniche e strumentazioni all’avanguardia, capaci di dare una risposta di qualità e di efficacia clinica in termini di diagnosi precoce, terapia e riabilitazione. Il progetto è stato realizzato grazie al sostegno di Giuseppe Vicenzi, presidente di Vicenzi Group SpA, che ha interamente finanziato la strumentazione necessaria per l’avvio dell’attività clinica. Il progetto verrà presentato alle ore 9:00 presso la Sala Conferenze “Sergio Gambarotto”, nella sede della Pia Opera Ciccarelli a San Giovanni Lupatoto, nel corso del convegno “Malattie degenerative e problematiche del fine vita. Aspetti medici e bioetici”. In occasione dell’incontro interverranno Mons. Cristiano Falchetto, Presidente della Fondazione Pia Opera Ciccarelli Onlus, il prof. Sandro Iannaccone, primario di Riabilitazione specialistica – Disturbi neurologici, cognitivi e motori dell’IRCCS San Raffaele di Milano, il prof. Francesco D’Agostino, giurista e filosofo, il Card. Edoardo Menichelli, assistente ecclesiastico nazionale dell’Associazione Medici Cattolici Italiani e Mons. Giancarlo Grandis, teologo, con l’obiettivo di confrontarsi sui temi della fragilità, della vulnerabilità e delle cure di fine vita.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia