Home Articoli Con Nocini rettore saranno 1.951 i laureati social

Con Nocini rettore saranno 1.951 i laureati social

Pubblicità
“Autospurgo

L’emergenza Coronavirus non ferma la didattica dell’università scaligera. A quasi un mese dall’inizio dell’erogazione a distanza delle lezioni, ne stanno usufruendo con profitto gli studenti dell’ateneo, grazie alle soluzioni tecnologiche messe in campo, che garantiscono di frequentare, seppur in modo telematico, oltre l’80% delle lezioni. A garantire il corretto funzionamento degli avanzatissimi sistemi tecnologici in dotazione all’ateneo, il gruppo di tecnici informatici dell’ateneo composto da Silvano Pa – squali, Sara Ceglie, Olga Forlani e Pierpaolo Moran – dini, con il loro dirigente Michele Bianco. Gli insegnamenti offerti per i corsi di laurea, laurea magistrale e laurea magistrale a ciclo unico, sono complessivamente, senza conteggiare la suddivisione in moduli o parti, 1593, suddivisi in tre periodi didattici. In particolare, guardando al secondo semestre, nell’arco temporale che ha visto l’attuazione delle misure per il contenimento del Covid-19, risulta che sono stati erogati complessivamente 789 insegnamenti (II semestre e annuali), di cui 696 in formazione a distanza pari a circa l’88% del totale. Le lauree della sessione in corso si tengono in modalità completamente telematica utilizzando gli strumenti di ateneo e per la conclusione della sessione, prevista il 29 aprile, saranno in totale 1951 i nuovi laureati dell’ateneo veronese.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia