Home Articoli_all Mari, monti e seconde case, Zaia strafigo

Mari, monti e seconde case, Zaia strafigo

Pubblicità
“Autospurgo

Il Presidente della Regione Veneto promosso dal Financial Times. Il pensiero di un grande imprenditore Mario Carraro.

Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia marcia dritto per la sua strada e sempre più veloce. Apre le montagne e il mare. In spiaggia si potrà nuotare e in montagna si potrà arrampicare e autorizza le attività sportive. E’ consentito lo svolgimento individuale o con componenti del nucleo famigliare di attività sportiva o motoria come camminata, corsa, ciclismo, tiro con l’arco e a segno, equitazione, tennis, golf, pesca sportiva, canottaggio, l’attività remiera, il motociclismo, arrampicata sportiva, scialpinismo, attività sportive acquatiche, wind surf e attività subacquee. Per gli spostamenti poi, sono estesi a tutta la famiglie: è consentito il trasferimento verso e dalla seconda casa o presso camper, roulotte, imbarcazioni, velivoli, veicoli d’epoca o da competizione, in proprietà o locazione, nel territorio regionale, ai fini dello svolgimento delle attività di manutenzione da parte del proprietario o del locatario. Lo spostamento può essere effettuato dal proprietario o locatore anche coi conviventi, e chi vuole può andare in moto, anche in due. Ma il vero colpo di genio viene in aiuto della ristorazione, e Luca partorisce la missione del servizio mensa per i lavoratori nei cantieri. Dice testualmente che alla luce della riapertura di cantieri è consentita, previo apposito contratto, l’attività di mensa per addetti di una o più imprese presso esercizi oggi chiusi al pubblico. Saranno ammessi solo i lavoratori nominativamente indicati, il datore di lavoro, previo orario predeterminato. Se ci sarà sovraffollamento verranno divisi in turni, nel rispetto del distanziamento e delle norme igienico-sanitarie.

Il Veneto sugli scudi

Mario Carraro

Il Veneto sugli scudi, per come è stata gestita la difesa da Corona Virus. Financial Times non si astiene da considerazione politiche per l’ombra che può venire a Salvini dalla crescita di popolarità di Zaia, in verità molto prudente su questo piano. Il giornale cita un sondaggio per ilSole24Ore del prof. D’Alimonte con il giudizio sui politici con un ruolo nella gestione in tempo di Pandemia, che registra l’approvazione di Zaia da parte del 46%, seguito da Conte con il 35, Mattarella il 32 e Salvini solo al settimo posto con il 19%. Naturalmente noi non possiamo dimenticare il ruolo determinante dei nostri ricercatori operanti nel settore, il professor Crisanti in testa, nella totale collaborazione al mondo scientifico, con sobrietà e disciplina, della popolazione di VO’.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!