Home Articoli Veronamercato prosegue la sua crescita nonostante il Covid-19

Veronamercato prosegue la sua crescita nonostante il Covid-19

Pubblicità
“Autospurgo

I numeri di Veronamercato S.p.a. la controllata comunale che gestisce uno dei centri agroalimentari più importanti d’Italia e d’Europa, presieduta da Michele Gruppo e diretta da Paolo Merci, ha approvato nell’assemblea dei soci il bilancio 2020 con un utile netto di quasi 200 mila euro, migliorativo rispetto ai valori del budget e della semestrale dello scorso anno. Ciò dimostra che nonostante l’anno orribile e la pandemia a Veronamercato si è continuato a produrre e a lavorare.

Tutto questo è avvenuto grazie alla gestione e alle scelte finanziarie operate che hanno permesso all’attività di rispondere nel concreto per ultimare le restituzioni passive concordate entro giugno 2023. Dai numeri risultano poi le condizioni di continuità e operatività del sistema Veronamercato.

Punti di forza della Spa comunale sono la location nell’interporto Quadrante Europa, l’organizzazione interna con il particolare strutturale degli immobili in banchina che rende il sistema logistico veloce, economico e competitivo nei confronti dei concorrenti. La società poi si è dotata di un sistema integrato legato alla qualità, all’ambiente e alla sicurezza, ottenendo anche il prestigioso riconoscimento ISO 9001.

Veronamercato ha poi realizzato investimenti per 4 milioni di euro collegati agli immobili con migliorie apportate all’edificio di ortofrutta, ai sistemi di regolamentazione dei flussi di traffico e di videosorveglianza. Ora è allo studio un piano di sviluppo strutturale per migliorare e ammodernare il mercato ortofrutticolo, insieme alle sue strutture di logistica. Con preciso riferimento al piano nazionale di ripresa e resilienza varato dal Governo Draghi.

Veronamercato poi si coordina nella rete Italmercati a cui aderisce dal 2016. Si aggiungono per concludere, importanti investimenti in ambito di digitalizzazione per  quanto riguarda la tracciabilità delle merci, osservatorio dei crediti e l’e-commerce.

Non va dimenticato che nell’emergenza Covid-19, Veronamercato, è stata punto di riferimento e di solidarietà per le persone in difficolta a causa della pandemia. Ha messo a disposizione il suo sistema distributivo di avanzi di prodotti invenduti e ha offerto il consumo dei suoi prodotti ortofrutticoli e ittici freschi. Tutto questo grazie alla collaborazione con imprenditori agricoli, commerciali, servizi di consegna logistici della distribuzione locale. A cui si aggiungono negozi e tutti quei soggetti economici, dai grossisti ai dettaglianti, che hanno garantito la consegna dei prodotti anche a domicilio.

 Il neopresidente Michele Gruppo e lo storico direttore Generale Paolo Merci, insieme agli altri membri del Cda, Jacopo Montresor ed Elisabetta Molon, possono andarne soddisfatti.

Cda Veronamercato. Da sx Jacopo Montresor, Michele Gruppo, Elisabetta Molon e Paolo Merci
Michele Gruppo – presidente Veronamercato


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!