Home Articoli Lettera al Mattino. “Da Fondazione Cariverona e 7° Circoscrizione conforto e coraggio...

Lettera al Mattino. “Da Fondazione Cariverona e 7° Circoscrizione conforto e coraggio per Verona”

Pubblicità
“Autospurgo

“Chiedo ospitalità al “Mattino di Verona” per offrire una mia riflessione suscitata da due notizie di questi giorni, solo apparentemente tra loro distoniche, ma in realtà collegate, seppur confliggenti, da un sottile fil rouge: l’Ambiente.

La prima: l’interessantissima lettera del Presidente di Fondazione Cariverona ieri pubblicata sul Corriere di Verona.
La seconda legata invece alla nomina a Presidente della Circoscrizione Settima del Comune di Verona dell’ingegner Carlo Pozzerle. Chiarisco fin da subito che non intendo calarmi nella “corbeille” della politica, terreno a me alieno. Ma veniamo alla questione.

La lettera del Professor Mazzucco, dai contenuti talmente condivisibili che rasentano l’ovvietà, ha destato il mio interesse nella parte in cui si rivendica la tutela del clima, l’ambiente e le risorse naturali tra le finalità (non credo sia casuale che l’obiettivo preceda altri parimenti significativi) portanti del programma triennale della Fondazione.

A tale pregevole finalità fa da contraltare la vibrante e severa critica proveniente da parte della politica sulla nomina dell’ingegner Pozzerle.
Biasimi che, mi duole osservare, obliterano completamente la storia professionale del medesimo.
Sia chiaro, a scanso di equivoci, che non conosco personalmente il neo Presidente ma ne ricordo la professionalità definita dai suoi incarichi nel settore della valorizzazione dell’Ambiente della provincia veronese. Perimetro che, tra gli altri, interessa in modo preponderante quella circoscrizione e più in generale l’oriente scaligero.

La cura dell’Ambiente, anche nel passato più recente, è sempre stato argomento particolarmente caro a certa parte politica anche se personalmente ho sempre pensato che dovesse essere un traguardo trasversalmente condiviso (i valori costituzionalmente protetti non dovrebbero avere tinta).
Ne sono conferma nitida i recenti interventi sul tema di Papa Francesco e quelli di questi giorni del Premier Mario Draghi.

Sicché sono convinto che di questi tempi la professionalità e credibilità dovrebbe essere accolta con favore e non con una buona dose di daltonismo intellettuale e forse morale.

Quindi, e concludo, a meno che non si voglia prendere con eccessiva serietà la celebre risposta del compianto “paròn” Nereo Rocco (alla domanda rivoltagli “che vinca il migliore?”) “sperèm de no”, notizie come quelle di questi giorni (leggasi Fondazione e Circoscrizione) dovrebbero infondere conforto e coraggio”.

Avv. Luca Tirapelle


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Redazione
Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia