Home Articoli Amia proroga al 15 giugno la scadenza per il ritiro del verde...

Amia proroga al 15 giugno la scadenza per il ritiro del verde domestico: “Serve il bollino”

Pubblicità
“Autospurgo

Da 15 giugno non verranno più raccolti i bidoni privi di adesivo 2021 ed i sacchi per la raccolta del verde domestico. E’ stata prorogata la scadenza per accedere a questo importante servizio, totalmente gratuito, originariamente prevista per il 1° giugno, che permette, attraverso il sito di Amia, nella sezione “servizio sfalcio“, di registrarsi per ottenere il bollino o per richiedere e ritirare il bollino.

La società calcola che circa un migliaio di utenze non ha ancora provveduto ad effettuare la registrazione ed il ritiro, necessario ed indispensabile per avere diritto al servizio che riguarda sia i cittadini già in possesso del bidone, ma ancora privi del bollino identificativo, sia quelli sprovvisti, che grazie alla registrazione sul sito aziendale, avranno la possibilità di venire a ritirarli presso l’isola ecologica di via Avesani. A luglio dell’anno scorso Amia aveva introdotto una innovativo servizio informatizzato ed un apposito calendario per la modalità della raccolta e ritiro del verde e degli sfalci domestici in tutta la città di Verona. A partire da tale data, ad oggi le utenze registrate sono state oltre 5000 e circa 3000 i bidoni consegnati.

“Un attività che ha visto e vede quotidianamente all’opera decine di nostri addetti ed operatori sia nella consegna dei bollini e dei contenitori, sia nella gestione della raccolta del verde, come da calendario programmato e consultabile sul sito della società – sottolineano Bruno Tacchella e Alberto Padovani, rispettivamente presidente e vicepresidente di Amia – In soli 6 mesi del 2020 sono state raccolte circa 1000 tonnellate tra verde e ramaglie domestiche. Abbiamo deciso quindi di dare una proroga ai cittadini ritardatari che sollecitiamo e per evitare code, assembramenti e file presso i nostri uffici e presso l’isola ecologica. I nostri operatori ci hanno segnalato inoltre la presenza di alcuni adesivi non conformi, “fai da te”, applicati sui bidoni da qualche furbetto. “Ricordiamo che gli unici bollini identificativi validi sono quelli ufficiali di Amia consegnati presso le nostre strutture”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia