Home Articoli Esplosione di eventi sul Lago di Garda: si comincia con la prima...

Esplosione di eventi sul Lago di Garda: si comincia con la prima edizione di “Bardolino Film Festival”

Pubblicità
“Autospurgo

Se fosse il Giro d’Italia la maglia rosa del “giro del lago” la dovrebbe indossare il comune di Bardolino, molto attivo prima della pandemia e immediatamente dopo con manifestazioni musicali, mercatini e quant’altro. Con l’arrivo della zona bianca infatti la cittadina lacustre è pronta al taglio del nastro della prima edizione di “Bardolino Film Festival – Immagini, suoni e parole sull’acqua”, dal 16 al 20 giugno 2021.

L’amministrazione comunale, ha affidato al direttore artistico Franco Dassisti l’incarico di ripensare l’evento Parole sull’acqua, la storica manifestazione in vita da 11 anni che ha portato a Bardolino un pezzo di mondo culturale e artistico. Ecco nascere allora Bardolino Film Festival che, nel suo sottotitolo “Immagini, suoni e parole sull’acqua” testimonia tutto il suo legame con questa terra e la continuità con quell’esperienza.

Una bella ripartenza per chi ha voglia di ricominciare e superare questo terribile periodo. E’ proprio questo il fil-rouge che caratterizzerà questa prima edizione, ovvero “Re-Start – Ri-Partenza”.

Il programma comprende due prestigiosi concorsi internazionali: uno è il concorso documentari l’altro riguarda i cortometraggi. Ci sarà anche una sezione fuori concorso (BFF Specials) riguardante cinque soirèe in riva al lago con i
lungometraggi che meglio hanno inquadrato il tema della Ri-Partenza.

La location più suggestiva del Festival sarà il Lido Mirabello di Bardolino, strepitosa venue a bordo lago, con un prato che guarda verso le acque del Benaco. Lì sorgerà il grande schermo sul quale saranno proiettate, en plein air, le migliori novità cinematografiche del 2021, che potranno essere premiate dal pubblico. I concorsi saranno ospitati invece dal Cinema Teatro Corallo di Bardolino, rinnovato per l’occasione dall’Amministrazione Comunale, mentre le presentazioni letterarie saranno alla Sala della Disciplina.

L’evento è stato presentato questa mattina al Cinema Teatro Corallo dal sindaco di Bardolino Lauro Sabaini, affiancato dalla promotrice e ideatrice dell’iniziativa, l’assessore alla Cultura e apprezzato medico, Domenica Currò. Presente anche il dottor Gino Tommasini in rappresentanza di Gsk, sponsor principale del Festival e Franco Dassisti responsabile della direzione artistica. La manifestazione è in collaborazione con Fondazione Bardolino Top e patrocinata dalla Regione del Veneto e Women for Oncology. Main Media Partner è la rivista di cinema Ciak.

Ospiti d’eccezione l’attore internazionale Raul Bova, a cui sarà assegnato il premio Re-Start, Lodo Guenzi a cui andrà il premio Scintilla, Catherine Spaak con il Premio alla Carriera e Francesco Bruni a cui sarà destinato il premio W40.

Un lavoro di coesione artistico-musicale e turistica di raro pregio. Se Bardolino è maglia rosa per iniziative e anticipazioni gli altri paesi non sono da meno. Da Torri a Garda (con la sua Festa delle Fate dal 18 al 20 giugno), a Lazise e Peschiera, nessuno vuole perdere tempo per festeggiare la riapertura e la ripartenza. Il Lago di Garda vuole dare il “Ri-benvenuto” nel migliore dei modi ai turisti, italiani e stranieri, che già nei primi weekend del mese hanno fatto registrare quasi il tutto esaurito. Un ottimo segnale di ripresa e di speranza.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!