Home Articoli Alla Caserma Rossani il nuovo comando della Polizia locale, lavori per 3...

Alla Caserma Rossani il nuovo comando della Polizia locale, lavori per 3 milioni di euro

Pubblicità
“Autospurgo

Tempo tre anni e il nuovo comando della Polizia locale alla Caserma Rossani sarà realtà. E’ stato ufficialmente formalizzato oggi, con la sottoscrizione del contratto tra Ministero della Difesa, Comune di Verona e Agenzia del Demanio, l’accordo attuativo che rende finalmente possibile il trasferimento della caserma Rossani al Comune e quindi il cambio di destinazione, per la collocazione del comando.

Gli agenti lasceranno l’immobile di via del Pontiere trovando nuova sede alla Rossani in via del Minatore, vicino a piazza Cittadella, mentre i 200 militari del Comfoter di Supporto si sposteranno alla caserma Dalla Bona, ex ospedale militare in piazzetta Santo Spirito.

A siglare l’accordo il sindaco di Verona, il Gen. Isp. Giancarlo Gambardella in rappresentanza del Ministero della Difesa e il direttore regionale del Demanio Edoardo Maggini. Presenti gli assessori ai Lavori pubblici Luca Zanotto, al Patrimonio Andrea Bassi, alla Sicurezza Marco Padovani e alla Pianificazione urbanistica Ilaria Segala. Inoltre, il comandante della Polizia locale Luigi Altamura e il Generale di Corpo d’Armata comandante delle Forze operative terrestri di supporto Massimo Scala.

Fasi d’intervento. Secondo il cronoprogramma, di circa tre anni, il Comune, quale stazione appaltante, darà ora il via immediato alla progettazione, restauro e adeguamento della caserma Dalla Bona. Un cantiere di lavori pubblici da 3 milioni e mezzo di euro. Al termine della rilocazione delle funzioni militari del Comfoter di supporto alla Dalla Bona, il Comune acquisirà la proprietà della caserma Rossani dal Demanio e potrà procedere con il trasferimento della Polizia locale. Parallelamente, il contratto prevede una seconda azione che è l’iter di valorizzazione urbanistica di un secondo sito militare, la caserma Trainotti di via XX Settembre.

La Caserma Rossani ha una superficie totale di 5.948 metri quadri, suddivisa in 4 piani, che diventano 7.577 mq considerando tutte le parti coperte, oltre a 2 mila metri quadri di cortile.

“Ancora una volta – dichiara Sboarina – la forza e la capacità di fare sistema delle principali istituzioni presenti a Verona, mi rendono fiero di essere il sindaco di questa città. Tante le complicazioni tecnico-amministrative in capo, che hanno richiesto un lungo iter di valutazione e confronto, per fortuna c’è stata la volontà condivisa di rendere possibile l’accordo”.

“Dopo tre anni di lavori intensissimi arriviamo a concretizzare una soluzione per nulla scontata – evidenzia l’assessore Zanotto –. Il risultato raggiunto è frutto di un lavoro a 360 gradi, che ha coinvolto gli uffici comunali dei Lavori pubblici, Patrimonio e Urbanistica in numerosi incontri del Tavolo tecnico. Oltre al comando della Polizia locale, l’obiettivo è quello di trasferire alla Rossani anche la Centrale operativa della Mobilità e Traffico, in modo che sia a pochi metri dal comando, vista la grande collaborazione e il lavoro sinergico. Il tutto per ottimizzare il servizio reso alla cittadinanza”.

“Quella che prende definitiva concretizzazione oggi – sottolinea Maggini – è un’operazione complessa, resa possibile grazie all’impegno di tutte le amministrazioni coinvolte e a un lavoro di squadra condotto con sinergia e competenza. Un ringraziamento, quindi, a tutte le parti coinvolte, per la determinazione dimostrata ed il lungo lavoro profuso per arrivare a questa soluzione”.

“Una giornata importante – sottolinea il Gen. Isp. Giancarlo Gambardella –. Non da oggi, infatti, la razionalizzazione del patrimonio infrastrutturale del dicastero è uno dei temi centrali. Fin dalla riduzione della leva è emersa la necessità di concentraci su un numero più limitato di immobili, ma nel contempo rendere questi più efficienti e più rispondenti alle esigenze sia operative che logistiche. Per farlo sono stati seguiti sempre criteri oggi molto sentiti da tutte le istituzioni pubbliche e private, che sono quelli dell’ecosostenibilità, del rispetto dell’ambiente e della riduzione dell’occupazione di suolo”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia