Home Articoli Parole Alte su natura e futuro del nostro pianeta al Film Festival...

Parole Alte su natura e futuro del nostro pianeta al Film Festival della Lessinia

Pubblicità
“Autospurgo

Anche quest’anno il Film Festival della Lessinia focalizza l’attenzione sul destino della Terra e dei suoi abitanti. Temi che ritornano nell’incontro di Parole Alte, organizzato in collaborazione con l’ateneo scaligero, in programma il 25 agosto, sesta giornata della rassegna cinematografica internazionale dedicata alla vita, alla storia e alle tradizioni in montagna in corso a Bosco Chiesanuova (Verona) e in streaming sulla piattaforma MyMovies fino a domenica.

PAROLE ALTE. Alle 16.30, nella Piazza del Festival, in “Natura e futuro. Un dialogo filosofico” Maria Russo (Università San Raffaele – Milano) e Gianluca Solla (Università di Verona) si confrontano su come il cinema sta interpretando le paure e le speranze che proiettiamo nei confronti del futuro, inteso anzitutto come scenario possibile del nostro pianeta. Il cinema, soprattutto nel contesto del genere della fantascienza e del disaster movie, racconta verosimili e immaginabili evoluzioni degli aspetti più critici della contemporaneità: dalle diseguaglianze sulla giustizia sociale al cambiamento climatico che rende sempre più urgente un ripensamento del nostro rapporto con l’ambiente. Dal cinema, non soltanto d’autore, l’interrogativo: il nostro futuro sarà la realizzazione di un’utopia o di una distopia? Introduce i protagonisti la filosofa Adriana Cavarero. Prenotazione obbligatoria a biglietteria@ffdl.it

Al Film Festival la giornata di mercoledì inizia alle 9.30. Il geologo Guido Roghi, il cavatore Giuseppe Benedetti e il prof. Ugo Sauro conducono in una visita guidata al Museo dei fossili di Sant’Anna d’Alfaedo dove sono conservati squali, tartarughe e mososauri. Escursione a cura dell’associazione Benetticeras con iscrizione all’Ufficio IAT Lessinia (telefono 045.2477050). Alle 10, la Piazza del Festival accoglie il laboratorio sensoriale, a cura di Educare nel Bosco-Rete nazionale di scuole nel bosco, che accompagna i bimbi alla scoperta della foresta. Ambiente magico, fatto delle piccole cose che circondano gli alberi: tele di ragni, colori e profumi di erbe, funghi e muschio, suoni e canti di uccellini. Iscrizioni all’Ufficio IAT Lessinia. Alle 14 e alle 16 i più piccoli possono trascorrere il pomeriggio in sala con FFDL+.

CINEMA. Alle 18 al Teatro Vittoria, per la sezione FFDLgreen, è prevista la visione dell’anteprima italiana Soa di Raquel Castro (presente in sala per rispondere alle curiosità del pubblico). I suoni delle città, dell’orizzonte urbano e di quello naturale, sono importante vettore d’indagine del modo in cui viviamo. La regista e artista portoghese, specializzata nello studio dei paesaggi sonori e della consapevolezza uditiva, porta lo spettatore in una dimensione che viaggia tra l’assoluto silenzio e volumi assordanti, dall’infrasuono agli ultrasuoni che l’orecchio umano non può percepire. 

Altra anteprima per l’Italia, alle 21, è Fire in the mountains, lungometraggio d’esordio di Ajitpal Singh, regista e sceneggiatore che vive a Mumbai. Racconta di Chandra che, ogni giorno, percorre l’altopiano dell’Uttarakhand col figlio Prakash aggrappato alle spalle. Da tempo risparmia per avere i soldi necessari al completamento di una strada che possa condurre la carrozzina del figlio all’ospedale per le terapie necessarie, ma non tutti condividono le sue speranze. Ajitpal Singh trasferisce lo sguardo della macchina da presa oltre le cime, le rocce, la ricca vegetazione per immergere lo spettatore in un’India spezzata tra i dogmi e le tradizioni degli antenati e una modernità che si infiltra nelle vite dei protagonisti.

MUSICA. Alle 23 la Piazza del Festival ospita il concerto di Anna Bassy. Cantautrice italo-nigeriana, scrive i primi pezzi inediti nel 2016 e li raccoglie nel demo EP Part of Me. Nato per chitarra e voce, il progetto sta prendendo nuova vita grazie al lavoro di arrangiamento della band che la affianca, formata da Pietro Girardi alla chitarra, Andrea Montagner al basso e Pietro Pizzoli alla batteria. Prenotazione obbligatoria a biglietteria@ffdl.it.

BIGLIETTI. Al Teatro Vittoria in Piazza Guglielmo Marconi, 35: dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 23; telefono 045.7050789. On line su ticket.ffdl.it. Info su ffdl.it


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia