Home Articoli Suona la campanella anche a Verona: l’emozione del primo giorno di scuola...

Suona la campanella anche a Verona: l’emozione del primo giorno di scuola – video

Pubblicità
“Autospurgo

Anche in Veneto da oggi si ritorna in classe, finalmente in presenza dopo quasi due anni di lezioni a singhiozzo, fatta tra l’aula e la Dad. Grande l’entusiasmo soprattutto tra i più piccoli che hanno affrontato il loro primo giorno di scuola.

Per l’occasione il sindaco Federico Sboarina e l’assessore all’Istruzione Maria Daniela Maellare hanno visitato diversi istituti: scuola primaria Forti e scuola media Fincato Rosani, scuola primaria Mizzole dove si è tenuto un momento di ricordo degli alunni Tommaso e Michele, i bambini scomparsi quest’estate nel crollo di una ex ghiacciaia in Lessinia. Poi appuntamento alla scuola primaria Provolo e infine alla scuola media Figlie del Sacro Cuore di Gesù Seghetti, piazza Cittadella 10.

“L’entusiasmo dei bambini è contagioso – dice il sindaco di verona Sboarina -. Siamo contenti di poter finalmente tornare a vedere i bambini in classe, perché la scuola in presenza è fondamentale. Noi ci siamo preparati al loro ritorno con milioni di investimenti per la messa in sicurezza dei complessi”.

Come ha ripetuto il ministro all’Istruzione Bianchi anche per l’assessore Maria Daniela Maellare “la scuola in presenza è fondamentale. La scuola non è un luogo solo do ve si impara, ma anche un luogo di socialità e confronto e questo aspetto che si era perso ora torna centrale”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!