Home Articoli Clivense, presentati i quattro main sponsor per la stagione 2021/2022

Clivense, presentati i quattro main sponsor per la stagione 2021/2022

Pubblicità
“Autospurgo


Venerdì 15 ottobre presso il Payanini Center di via San Marco, la società calcistica Clivense, presieduta da Sergio Pellissier, ha comunicato l’ingresso di nuovi partner commerciali a sostengo del progetto nato lo scorso agosto. Presenti anche il vicepresidente Enzo Zanin, l’allenatore Riccardo Allegretti e i responsabili dei nuovi main sponsor.

FC Clivense da qualche settimana può contare sulla fiducia e sul sostegno di quattro nuovi main sponsor: Vitanuova, Phoenix Group, Tele Radio Adige 640 e Oxigenia. Si tratta di quattro imprese veronesi che condividono i valori etici e sportivi di FC Clivense e che hanno già fatto il loro debutto sulle maglie di gara in occasione della seconda e terza giornata di campionato. Presenti per Vitanuova il presidente Fabrizio Colombo Giardinelli, per Oxigenia il presidente Antonio Olivieri, per Phoenix Group Alberto Fezzi, per Tele Radio Adige 640 Germano Zanini.

“L’idea di dar vita a una società che sintetizzi tutto il bello che uno sport come il calcio deve e può dare sta convincendo, e coinvolgendo, sempre più persone, tifosi e imprenditori”, spiegano in una nota i vertici.

“Come già dichiarato nelle precedenti occasioni, vogliamo attuare un progetto che abbia basi solide, che veda ai prossimi cinque anni, che non debba vivere sul momento e sulle singole necessità. – afferma Pellissier – Siamo molto felici del fatto che quattro aziende veronesi abbiano deciso di sposare, in qualità di main sponsor, il nostro progetto, che cresce giorno dopo giorno e che rimane aperto a nuovi imprenditori che credono assieme a noi in questa nuova possibilità di fare calcio. Ringrazio anche tutti gli altri partner commerciali che hanno scelto FC Clivense fin dall’inizio”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia