Home Articoli Al via la web serie “Genitori (Im)perfetti” promossa dall’Ordine degli Psicologi del...

Al via la web serie “Genitori (Im)perfetti” promossa dall’Ordine degli Psicologi del Veneto

Pubblicità
“Autospurgo

Essere e fare i genitori non è per nulla semplice e non ci sono istruzioni per l’uso. Nell’ultimo anno e mezzo, soprattutto nel periodo del lockdown, molti hanno vissuto momenti di difficoltà in solitudine non potendo contare sull’aiuto dei nonni o di altre figure di riferimento.

E allora perché non parlare di genitorialità in modo nuovo? Da qui nasce il progetto dell’Ordine delle Psicologhe e degli Psicologi del Veneto, “Genitori “(Im)perfetti”, in collaborazione con il fenomeno social MDM – Mammadimerda, il blog ideato nel 2016 da Francesca Fiore e Sara Malnerich e che ha innovato il modo di parlare e confrontarsi sulla “Genitorialità”.

Una web serie dai contenuti di alto livello: quattro episodi in diretta sulle pagine FB e Youtube dell’Ordine degli Psicologi e di Mammadimerda, aperto a tutti a partire da venerdì 22 ottobre dalle 21 alle 22, con cadenza quindicinale. Un dialogo tra le autrici del famoso blog e quattro psicologhe esperte di psicologia dello sviluppo e della famiglia: Tiziana Pozzoli, Alessandra Simonelli, Silvia Salcuni, tutte e tre docenti dell’Università di Padova e Francesca Pergolizzi. Insieme affronteranno i dubbi più ricorrenti dei genitori e risponderanno alle domande.

“Ci sono lavori facili e difficili spiega Luca Pezzullo, Presidente Ordine Psicologhe e Psicologi del Veneto -. Fare il genitore credo sia una sfida aperta per tanti. È uno dei lavori per cui non ci sono istruzioni per l’uso e su cui l’investimento psicologico personale si tramuta in lascito transgenerazionale. Non è poco. Una nota Community social – MDM (Mammadimerda) – in questi anni è diventata un fenomeno social, con decine di migliaia di persone che seguono e partecipano alle discussioni tematiche che MDM solleva – in modo ironico e irriverente, ma su contenuti molto seri e delicati. Temi legati alle fatiche e complessità del ruolo genitoriale, all’ambivalenza e incertezza che accompagna la vita quotidiana dei milioni di mamme e papà che dentro di sé si sentono spesso “genitori inadeguati” per gli errori che fanno, o per non sentirsi “all’altezza” dei modelli genitoriali introiettati, altamente idealistici, socialmente diffusi. Come Ordine delle Psicologhe e degli Psicologi del Veneto pensiamo che ci si debba anche occupare di “psicologia” e non solo di “psicologi”. Abbiamo bisogno di parlare di queste difficoltà ad una platea di migliaia di genitori, e di riflettervi da prospettive psicologicamente utili, con uno stile che non sarà quello del convegno accademico, ma che del convegno accademico porta contenuti e protagonisti in chiave informale e accessibile”.

“Dal momento in cui una giovane, o meno giovane, coppia – spiega Fortunata Pizzoferro, Vicepresidente dell’Ordine delle Psicologhe e degli Psicologi del Veneto – decide di intraprendere il tortuoso cammino della genitorialità viene avvolta da un pensiero ricorrente: “saremo capaci?” Quanti meno figli nascono nelle famiglie quante più aspettative investono quell’unico/a bambino/a e i loro genitori. Ricerchiamo la perfezione da prima della nascita: acido folico, ginnastica preparto, ecografia 3D. E la perfezione dopo: allattamento a richiesta, allattamento ad oltranza, rooming-in, massaggio neonatale. Nonostante gli sforzi le madri e i padri si sentono sempre più soli, giudicati, frustrati. Ai genitori normali, che siamo anche noi, abbiamo voluto dedicare questa web serie di OPPV con Mammadimerda, per poter parlare con ironia e leggerezza di un tema serio. Per dire a tutti i genitori che il/la professionista psicologo/a comprende, non giudica, allunga la mano e cammina con voi”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia