Home Articoli Cittadini attivi sempre più numerosi: tanti i progetti realizzati con le Circoscrizioni

Cittadini attivi sempre più numerosi: tanti i progetti realizzati con le Circoscrizioni

Pubblicità
“Autospurgo

Continua a crescere il numero dei cittadini veronesi che si impegnano nella realizzazione di progetti e interventi, in collaborazione con il Comune, per salvaguardare i beni collettivi. Il punto di partenza sono i Patti di Sussidiarietà, uno strumento avviato dal Comune nel 2017 per cui è stato predisposto un apposito regolamento, approvato dal Consiglio comunale nel 2017 e aggiornato di recente.

Se nel 2017 i Patti siglati erano 4, a distanza di quattro anni sono diventati 68, mentre altri 12 sono in fase di istruttoria. I cittadini che hanno lavorato in favore dei Patti sono diverse centinaia, e migliaia sono invece quelli che hanno beneficiato delle attività messe in campo.

La crescita non si è fermata neanche con la pandemia; al contrario, i beni comuni sono stati considerati un mezzo con cui avviare progetti di solidarietà e garantire piccoli segnali di ripresa, soprattutto per temi che stanno a cuore alla comunità, come la cura del verde, la manutenzione delle scuole, la valorizzazione dei patrimoni storici e culturali e persino la street art.

Le attività sono state portate avanti da tutte le Circoscrizioni cittadine: in prima Circoscrizione si è lavorato per la valorizzazione del giardino dell’ex Nani; in seconda a progetti di raccolta rifiuti di Plastic free e allo sportello psicologico Psico-go; in quinta al progetto del parco di Santa Teresa; in sesta alle manutenzioni scolastiche e alle iniziative ambientali. In ottava è stato riaperto il Castello di Montorio, è stato sistemato il capitello di Mizzole e aperto il Giardino di lettura.

Le proposte potranno presto contare su un nuovo strumento, il Laboratorio per la Sussidiarietà, un Hub di comunità per unire Amministrazione e cittadini, che potranno progettare insieme le nuove iniziative. Il laboratorio sarà guidato da un Comitato operativo e affiancato da tavoli partecipativi incentrati su tematiche specifiche, a cui potranno partecipare tutti i cittadini interessati.

Le novità in tema di beni comuni sono state illustrate ieri dal sindaco Federico Sboarina. Presenti i presidenti delle Circoscrizioni prima Giuliano Occhipinti, seconda Elisa Dalle Pezze, terza Claudio Volpato, quinta Raimondo Dilara, sesta Maria Cristina Sandrini, ottava Alma Ballarin e per la settima il vice presidente Claudio Perbellini, oltre al dirigente del Comune che segue i Patti di Sussidiarietà Giuseppe Baratta.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia