Home Articoli Croce: “Il Comune ha perso i primi 4,3 miliardi del PNRR per...

Croce: “Il Comune ha perso i primi 4,3 miliardi del PNRR per bus e tramvie, serve una nuova squadra capace di intercettare questi finanziamenti”

croce
Pubblicità
“Autospurgo

Dal Ministero delle Infrastrutture (Decreto Ministeriale n. 448 del 16/11/2021, allegato) sono in arrivo 3,6 miliardi di fondi del PNRR per 29 nuovi investimenti urbani e 9 linee già previste dai piani nazionali, a questi soldi sono stati poi aggiunti altri 660 milioni di risorse nazionali. E a Verona quanti soldi arriveranno?

“Zero! – spiega amareggiato l’avv. Michele Croce, ex presidente di Agsm e leader di Prima Verona -. Abbiamo perso i primi 4,3 miliardi. Da Verona non è stata presentata neanche una proposta. Decine di città grandi e piccole lo hanno fatto e realizzeranno nuove linee, metro, tranvie, bus, ferrovie, depositi mezzi e anche cabinovie. Noi invece di fare, guardiamo gli altri diventare sempre più competitivi e superarci”.

“Le città che ci stanno vicine invece non si sono lasciate sfuggire questa ricca occasione – sottolinea Croce -. La ripartizione prevede infatti per Bergamo 80 milioni per una nuova busvia e altri 50 per una nuova tranvia, 97 milioni a Padova per completare la linea 2 del Tram e ben 363 milioni per Brescia per la linea tranviaria Pendolina-Fiera. Ma non mancano 48 milioni a Trieste per la nuova cabinovia metropolitana! E noi ancora siamo bloccati sul Filobus! Opera fantasma con cantieri ancora abbandonati simbolo del mandato di Federico Sboarina”.  

“Per tentare di acciuffare i prossimi 4,7 miliardi serve una nuova squadra, fresca, giovane, che sappia osare, decidere, progettare e vincere la sfida – evidenzia Croce -. Persone che davvero vogliano il bene della propria città e sappiano intercettare gli investimenti importanti di cui abbiamo bisogno”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia