Home Articoli Aggiornamenti Covid, Girardi: “Numeri vicini ai livelli della terza ondata, tenere alta...

Aggiornamenti Covid, Girardi: “Numeri vicini ai livelli della terza ondata, tenere alta l’attenzione”

Pubblicità
“Autospurgo

Il direttore generale dell’Ulss9, Pietro Girardi, questa mattina era in diretta per dare gli ultimi aggiornamenti sulle vaccinazioni anti Covid e per illustrare le disposizioni per la terza dose alla quale è possibile accedere dal quinto mese successivo alla seconda inoculazione.

In collegamento alla videoconferenza anche il Dg dell’AOIU Callisto Bravi, il prefetto Donato Cafagna, Gianluigi Mazzi, Presidente della Conferenza dei Sindaci ULSS 9, il sindaco di Verona Federico SboarinaManuel Scalzotto, Presidente della Provincia e Flavio Pasini, Presidente del Comitato dei Sindaci Distretto 3.

Il Dg della Ulss 9 spiega che, “per quanto riguarda i contagi, le tendenze sono purtroppo, o per fortuna, quelle di inizio settimana. Questa mattina sono 242 i positivi a Verona, la nostra provincia rispetto agli altri non è posizionata male, comunque la situazione è in crescita. Se questa è la tendenza torneremo ai livelli della terza ondata e vedremo anche quanto stanno incidendo i vaccini nell’ambito dei ricoveri. Sta crescendo anche il numero di positivi rispetto ai tamponi eseguiti. Inoltre – aggiunge – il 15% dei non vaccinati incide sensibilmente sulla percentuale dei ricoverati. Nelle case di riposo abbiamo 83 positivi, di cui 3 ricoverati in ospedale e 15 gli ospiti in quarantena. Per quanto concerne le scuole ci sono 52 classi colpite. Nei prossimi 10-15 giorni ci giochiamo una partita che dobbiamo almeno pareggiare per goderci in serenità il Natale”.

Bravi dell’Azienda Ospedaliera integrata universitaria, sottolinea: “Da quando è chiuso il punto vaccinazioni della fiera noi stiamo implementando ulteriori posti e stiamo aprendo anche Borgo Roma, oltre all’ospedale di Borgo Trento, alcuni spazi. Stiamo man man aumentando spazi per terze dosi ma anche per chi vuole fare la prima dose. Su 38mila posti c’è ancora il 40% di posti liberi da qui a febbraio”.

Il sindaco Sboarina, anche lui pronto a farsi la terza dose dice: “Il Comune è disponibile a ricercare eventuali spazi per la vaccinazione se ce ne fosse necessità. Abbiamo fatto oggettivamente un gran lavoro con l’hub della fiera, oggi per fortuna la Fiera ha ripreso a funzionare quindi non si può utilizzare, perciò, se ci sarà bisogno, l’amministrazione è disponibile a trovare spazi confortevoli per le vaccinazioni. C’è poi un problema legato alla sicurezza, penso di essere stato il primo a livello nazionale a imporre l’obbligo di mascherina all’interno dei mercatini di Natale. Stiamo valutando di estendere l’obbligo a ulteriori spazi della città particolarmente frequentati oltre al fatto che abbiamo già una mappatura all’interno del centro storico per evitare la formazione di assembramenti”.

Di seguito il video del punto stampa completo.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia