Home Articoli “Un regalo per Verona”: i Sonohra chiudono il tour al teatro Camploy

“Un regalo per Verona”: i Sonohra chiudono il tour al teatro Camploy

Pubblicità
“Autospurgo

Un concerto dedicato alla propria città. Domenica 19 dicembre alle 18.00, al teatro Camploy, i Sonohra chiuderanno il loro tour con lo spettacolo “Un regalo per Verona”.

I fratelli Luca e Diego Fainello, sono reduci dal #viailsipariotour2021 che, dalla data zero del 22 luglio al Teatro del Tempio di Modena, li ha portati ad esibirsi in teatri e locali di tutta Italia in uno spettacolo energico, coinvolgente e completamente autoprodotto.

Durante il tour i Sonohra hanno eseguito l’ultimo singolo “Arizona”, così come i grandi successi del passato “L’Amore”, con cui vinsero la Categoria Giovani a Sanremo 2008, “Love Show” e “Si chiama libertà”, tre canzoni dell’album “Liberi da sempre” che ha vinto un disco di platino.

Per la serata di Verona tante sono le sorprese in programma. Anzitutto la presenza della band che suonerà dal vivo accompagnando i due artisti; quindi l’annuncio del nuovo progetto discografico di cui i fratelli Fainello saranno protagonisti nei prossimi mesi. Le prevendite sono già aperte su: https://www.boxol.it/BoxofficeLive/it/event/sonohra-teatro-camploy-verona/380456

Il concerto è stato presentato in sala Arazzi dall’assessore alle Manifestazioni Filippo Rando, i Sonohra Luca e Diego Fainello e il manager Manuel Tavoni.

“Con la loro musica, il loro impegno e passione, i Sonohra veicolano in Italia e all’estero il nome della città di Verona – ha detto l’assessore Rando -. Di questo ne siamo orgogliosi, così come siamo contenti che abbiano potuto fare della loro passione il proprio lavoro. Nonostante il successo raggiunti, hanno mantenuto forte il legame con Verona e sempre alta l’attenzione verso i più bisognosi, con numerose iniziative di beneficienza. Natale è la festa della famiglia, è bello che i Sonohra abbiamo scelto di chiudere il tour nella loro città e tra le persone che gli vogliono bene”.

“Speriamo di lasciarci presto alle spalle il difficile periodo che il settore musicale ha attraversato – ha affermato Luca Fainello –. Chiudere il tour a Verona è un grande onore. Per l’occasione abbiamo creato uno spettacolo ad hoc, ed annunceremo un progetto che inizierà in primavera e che ci riporterà alle nostre origini”.

“Suonare a Verona non è mai banale, ma speciale – ha aggiunto il fratello Diego -. Ci divertiamo sempre, per questo siamo molto emozionati e non vediamo l’ora di esibirci davanti al nostro pubblico”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia