Home Non ghe semo La truffa dei bancomat

La truffa dei bancomat

Pubblicità
“Autospurgo

Si chiama Lebanese Loop ed è solo una delle molteplici tecniche messe a punto dai malviventi per frodare gli utenti che effettuano operazioni agli sportelli ATM. Con questa tipologia di truffa viene apposto, sull’apparecchio di prelievo, un dispositivo che ha la funzione di trattenere all’interno le carte bancomat che gli utenti inseriscono per effettuare le operazioni. Dopo che la tessera rimane bloccata, interviene il truffatore che – fingendo di prestare soccorso alla vittima – riesce a carpirne i dati sensibili. Infine, dopo che l’utente si allontana senza essere riuscito a recuperare la propria carta, il truffatore rimuove il congegno apposto sullo sportello e recupera il bancomat rimasto all’interno.

Uno di questi congegni utilizzati per le frodi è stato rinvenuto ieri dagli agenti delle Volanti della Questura di Verona, intervenuti in via Centro, a seguito della segnalazione pervenuta alla Centrale Operativa, per la presenza di un dispositivo anomalo su uno sportello bancomat.

Mentre proseguono le indagini per risalire ai responsabili, la Polizia di Stato invita tutti a segnalare alle Forze dell’Ordine episodi sospetti e a mantenere alta l’attenzione.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia