Home Articoli “Mozart a Verona”: tutti gli eventi per il 252° anniversario della visita...

“Mozart a Verona”: tutti gli eventi per il 252° anniversario della visita del compositore in città

Pubblicità
“Autospurgo

La collaborazione tra Comune di Verona, Fondazione Cariverona, l’Accademia Filarmonica di Verona e Fondazione Arena riprende per celebrare i 252 anni dalla visita di Mozart a Verona. Dopo la scorsa edizione in streaming a causa dell’emergenza sanitaria, si renderà omaggio al compositore con una serie di eventi in presenza, dal 5 all’11 gennaio, nei luoghi di Verona in cui si esibì.

Protagonista dell’evento di mercoledì 5 gennaio in Sala Maffeiana sarà il pianista Elia Cecino, giovane promessa del panorama musicale internazionale, che accompagnerà il pubblico nell’evoluzione del repertorio pianistico fino al primo Romanticismo. Saranno due i capolavori di Mozart che apriranno la serata: la Sonata in do maggiore k330 e la Fantasia in re minore k397. La seconda parte del concerto sarà invece dedicata a Fryderyk Chopin. Il concerto è a ingresso libero fino a esaurimento di posti disponibili.

Venerdì 7 gennaio, la Chiesa di S. Tomaso Cantuariense ospiterà l’appuntamento musicale organizzato da Fondazione Cariverona per celebrare l’esibizione mozartiana del 7 gennaio 1770. Protagonista sarà La Divina Armonia, ensemble italiano specializzato nel repertorio barocco Settecentesco. I musicisti Stefano Barneschi, Anna Maddalena Ghielmi, Vanni Moretto e Lorenzo Ghielmi eseguiranno un programma intitolato Mozart in Italia.

La Fondazione Arena di Verona propone un pomeriggio monografico dedicato al Mozart da camera con alcuni professori dell’Orchestra della Fondazione Arena. Il concerto si terrà al Teatro Filarmonico domenica 9 gennaio e porterà in scena composizioni del giovane Mozart tra il 1775 e il 1781. Per l’occasione i biglietti saranno in vendita da domani 22 dicembre al prezzo speciale di 10 euro online sul sito arena.it, presso la Biglietteria centrale e, due ore prima dello spettacolo, anche presso la Biglietteria di via Mutilati.

L’iniziativa si concluderà martedì 11 gennaio presso la Sala Convegni del Palazzo della Gran Guardia, dove Giorgio Fossaluzza, storico dell’Arte e docente dell’Università degli Studi di Verona, insieme a Michele Magnabosco, bibliotecario conservatore dell’Accademia Filarmonica di Verona, terranno una conferenza dedicata a Il giovane Mozart a Verona e il suo ritratto d’occasione al clavicembalo. Una riproduzione in altissima definizione del dipinto che raffigura il compositore tredicenne nei giorni del suo soggiorno italiano sarà esposta durante l’incontro.

Per l’accesso ad ogni iniziativa sono richiesti il “green pass rafforzato”, ottenuto dall’avvenuta vaccinazione o guarigione e la mascherina per tutta la durata dell’evento. Per ulteriori informazioni visitare  www.fondazionecariverona.org/mozart-a-verona/arena.it e canali social.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!