Home Articoli Caro bollette, Bozza: “Aziende in perdita e famiglie in crisi, sia riformato...

Caro bollette, Bozza: “Aziende in perdita e famiglie in crisi, sia riformato il mercato energetico”

Pubblicità
“Autospurgo

Il Consigliere regionale di Forza Italia Alberto Bozza, che nelle settimane scorse ha presentato una mozione sul caro-bollette per venire incontro alle difficoltà dei gestori degli impianti sportivi, ora allarga lo sguardo cogliendo il grido di allarme delle imprese venete, pronte a bloccare o rallentare la produzione dacché azionare gli impianti è già oggi anti-economico.

Dice Bozza: “Condivido e sostengo le parole e l’iniziativa dell’Assessore regionale Donazzan, che si appresta a convocare  un tavolo di lavoro con le categorie produttive, dall’industria all’artigianato, in modo poi da confrontarsi concretamente con il Governo.  Tuttavia – sottolinea Bozza -, proprio il Governo non può avere come unico orizzonte quello delle misure una tantum, quindi straordinarie e d’urgenza, per contenere i costi. Perché comunque hanno un respiro limitato, dal momento che vanno a pesare sul bilancio dello Stato. Serve cominciare a lavorare concretamente affinché il Paese abbia un’autosufficienza energetica”.

Per Bozza, da un lato “vanno riviste le regole Ue sul mercato energetico europeo, individuando criteri unici di base, ma lasciando spazio ai singoli Stati di muoversi in autonomia per tutelarsi; dall’altro in Italia bisogna riprendere gli investimenti e la progettualità sull’energia pulita, quindi le fonti energetiche rinnovabili, ma anche sul nucleare sicuro di ultima generazione. La Francia lo fa e l’Italia non può restare a guardare”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!