Home Articoli Borgo diVino in Tour fa tappa a San Giorgio di Valpolicella dal...

Borgo diVino in Tour fa tappa a San Giorgio di Valpolicella dal 6 all’8 maggio

Pubblicità
“Autospurgo

San Giorgio di Valpolicella, uno de “I Borghi più belli d’Italia”, è la location scelta per ospitare la prima tappa di Borgo diVino in Tour 2022, la kermesse del buon bere con dieci tappe tra le località più interessanti del panorama nazionale. La rassegna enologica si terrà da venerdì 6 a domenica 8 maggio ed è organizzata da Valica, in collaborazione con il Consorzio Ecce Italia e promossa dall’Associazione “l Borghi più belli d’Italia”.

Borgo diVino in Tour è un evento in cui il pubblico ha la possibilità di conoscere vini di qualità e degustarli all’interno di contesti di particolare suggestione, valorizzati e fruibili nel complesso della loro offerta turistica. L’obiettivo di Borgo diVino in Tour è quello di consolidarsi come strumento capace di contribuire a incentivare l’indotto economico dei territori ospitanti, promuovendo tanto l’offerta turistica locale quanto il patrimonio produttivo dei Borghi più belli d’Italia, dove le produzioni vitivinicole occupano un posto di primo piano. In ogni tappa del tour ci sarà il coinvolgimento dei principali attori del territorio, come associazioni, consorzi di tutela, esercizi ristorativi, strutture ricettive, essenziali per rispondere al meglio alla domanda di turisti e visitatori interessati a vivere il luogo come esperienza.

Evita Zanotti, vicesindaco del Comune di Sant’Ambrogio di Valpolicella, afferma: “Siamo convinti che questo evento, che promuove l’eccellenza dei Borghi e dei vini italiani creando un collegamento itinerante tra regioni, possa dare risalto al nostro Borgo e impulso ad un turismo lento qualificato. Un turismo fatto di silenzio, bellezza, armonia e di scoperta dei luoghi che hanno generato vini famosi in tutto il mondo. Accoglieremo i visitatori con la sapienza della nostra ospitalità e siamo sicuri che potranno trascorrere delle giornate interessanti visitando il paese di pietra, la maestosa Pieve Longobardo-Romanica, le casette preistoriche e i dintorni immersi nella natura. La degustazione del nostro vino e dei nostri prodotti sarà il corollario qualificante all’atmosfera del Borgo”.

L’evento a San Giorgio di Valpolicella si articolerà in tre giornate, nello specifico venerdì 6 dalle ore 18:00 alle 23:00, sabato 7 dalle ore 12:00 alle 23:00 e domenica 8 dalle ore 8:00 alle 22:00, al quale saranno presenti oltre 100 etichette provenienti da più di 30 cantine presenti sul territorio della Valpolicella e del Veneto ed altre provenienti dal territorio nazionale come Marche, Abruzzo, Lazio e Sicilia. L’evento è aperto a tutti e darà la possibilità non solo di degustare svariati vini, ma anche di visitare uno dei Borghi più belli d’Italia: a San Giorgio di Valpolicella da non perdere è l’esempio di stile romanico per eccellenza, la Pieve di San Giorgio o la Piazza Panoramica.

All’interno di San Giorgio verrà tracciato un percorso di degustazione che toccherà i luoghi di maggiore interesse turistico con stand dedicati alle cantine e un originale percorso formativo sul mondo del vino, raccontato in circa 20 pannelli espositivi. Durante l’evento Borgo diVino, i visitatori potranno assaggiare le specialità del Borgo dalle botteghe e dai ristoranti presenti sul territorio. L’organizzazione proporrà inoltre una rassegna di piatti tradizionali della Valpolicella assieme a proposte gastronomiche originarie dei Borghi toccati dal tour. Per degustare i vini occorre acquistare un voucher del costo di €15 (sia online che in loco), che dà diritto a otto degustazioni diverse e a un kit composto da calice da degustazione e sacchetta.

“Borgo diVino dichiara Fiorello Primi, Presidente de “I Borghi più belli d’Italia” è una delle manifestazioni nazionali più importanti che l’Associazione, grazie all’apporto organizzativo di Valica, promuove per rilanciare il turismo enogastronomico, settore importante per la ripresa post Covid. Le produzioni agricole, quella del vino soprattutto, rappresentano un elemento fondamentale per la tutela del paesaggio e dell’ambiente e per garantire un futuro alle comunità che vivono nei Borghi. La valorizzazione e la promozione delle produzioni agricole è parte integrante della missione dell’Associazione, che si prefigge lo scopo di mantenere e valorizzare il grande patrimonio di tradizioni, cultura e arte di cui le comunità borghigiane e dei territori circostanti sono gelose custodi”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!