Home Articoli Il Museo Nicolis festeggia il passaggio della 1000 Miglia

Il Museo Nicolis festeggia il passaggio della 1000 Miglia

Pubblicità
“Autospurgo

Mancano pochi giorni alla partenza della 1000 Miglia, la corsa più bella del mondo; la quarantesima edizione della rievocazione della Corsa storica partirà da Brescia il giorno 15 giugno 2022.

Durante la prima tappa, tra le ore 15 e le 19, la Freccia Rossa attraverserà l’incantevole Parco Giardino Sigurtà, uno dei parchi più belli d’Europa, unica tappa veronese con il controllo timbro ufficiale. Saranno circa 400 le vetture storiche che vi sfileranno, precedute dai bolidi del Ferrari Tribute.

Sarà anche l’occasione per visitare il Museo Nicolis, che si trova a soli 10 minuti da questo meraviglioso parco naturalistico; festeggeremo il grande evento con un regalo per tutti gli appassionati che si troveranno in zona ad ammirare le auto d’epoca in movimento: per tutta la giornata sarà garantito il ticket ridotto e l’ingresso OMAGGIO per i bambini fino ai 10 anni.

Tra le vetture esposte partecipanti ufficiali della Mille Miglia, impossibile non citare la Lancia Astura Mille Miglia del 1938, esemplare unico al mondo, iscritta alle edizioni storiche della gara del 1940 con il campione Luigi Villoresi equipaggio #75 e del 1948 pilotata da John Gordon con il numero #42, per poi partecipare a diverse edizioni guidata dallo stesso Luciano Nicolis.

Ma anche la nostra Fiat 1100 Sport barchetta, carrozzata da Rocco Motto, del 1948, quello stesso anno gareggiò con l’equipaggio Pedretti-Alessio con il numero #395. Questa spider proprio l’anno scorso si è aggiudicata il trofeo “Spirit of Mille Miglia” al Concorso di eleganza Poltu Quatu Classic, riconoscimento ufficiale Mille Miglia riservato all’auto che meglio rappresenta l’essenza della Freccia Rossa.

Ma non solo! Al Nicolis i visitatori potranno scoprire la OM Superba 665 SSMM, Castagna del 1931, modello che conquisterà i primi 3 posti all’edizione inaugurale del 1927.

Un’occasione da non perdere per coniugare il passaggio della Corsa più bella del mondo con la visita al museo, ripercorrendo nel tempio del motorismo storico l’evoluzione dell’automobile: dal primo motore a scoppio di benzina di Enrico Bernardi, la Motrice Pia, alla monumentale Isotta Fraschini Tipo 8AS, fino ad arrivare all’iconica DeLorean DMC 12, nota per il film cult “Ritorno al Futuro”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!