Home Articoli Veronacard 2022, il turismo cerca di agganciare la ripartenza

Veronacard 2022, il turismo cerca di agganciare la ripartenza

Pubblicità
“Autospurgo

Oltre 30 mila VeronaCard vendute dall’inizio dell’anno ad oggi. Un anno fa, causa anche gli strascichi della pandemia, è stato registrato un totale di 27.266 VeronaCard vendute. Un trend che vuole quindi agganciare òa ripartenza del circuito turistico veronese. Inoltre delle tessere 2022, sono state 20.639 nella versione da 24 ore e 9.765 in quella da 48 ore. Nel 2021, sono state 20.224 da 24 ore e 7.042 da 48.

La VeronaCard è il passe-partout che consente di godere dell’offerta culturale veronese a trecentosessanta gradi, risparmiando. Numerose le gratuità e le riduzioni previste per chi acquista la tessera cumulativa, disponibile nelle versioni a 24 ore, al prezzo di 20 euro, e da 48 ore, a 25 euro. La Card, inoltre, dà diritto a viaggiare gratuitamente sugli autobus urbani. Informazioni su vantaggi e gratuità al link www.turismoverona.eu.

La tessera è in vendita all’Ufficio IAT di piazza Bra, nei siti e monumenti visitabili, ma anche in tabaccherie, strutture ricettive o alla stazione ferroviaria di Porta Nuova.

Da aprile di quest’anno, nell’ottica di rafforzare il circuito di visita accessibile con la Card, vi sono entrati a far parte anche la Biblioteca Capitolare, il Palazzo Maffei e il Museo Archeologico Nazionale. Tre importanti realtà cittadine che fanno network con il Comune e hanno consentito di offrire una bella novità ai turisti, che quest’anno, in concomitanza delle festività pasquali, hanno acquistato 3.500 tessere.

“La VeronaCard – afferma l’assessore al Turismo – è uno strumento conosciuto e utilizzato da migliaia di persone l’anno. Abbiamo lavorato tanto per tornare alla normalità, sostenendo la ripartenza del turismo con iniziative diverse realizzate non solo per migliorare l’offerta degli eventi ma anche la tipologia dei servizi. Questo è l’anno della vera ripartenza, questi risultati ci incoraggiano e mostrano un trend di vendita importante, che fa ben sperare di tornare presto ai numeri annuali pre Covid, quando nel 2019 erano state 80 mila le VeronaCard vendute. Ricordo che la Veronacard è uno strumento anche per i veronesi che possono fare i turisti nella loro bellissima città”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia