Home Articoli La Tezenis vince in casa di Scafati 82-100 e si laurea Campione...

La Tezenis vince in casa di Scafati 82-100 e si laurea Campione d’Italia della A2

Pubblicità
“Autospurgo

Verona vince in casa di Scafati la partita valida per il titolo di campione d’Italia della A2 per la stagione 2021-2022 grazie ad un ultimo quarto praticamente perfetto. Ramagli lascia a casa Johnson, operato da poco, e Rosselli per dare ampio spazio alle seconde linee. Prova superlativa di Candussi che realizza ben 30 pinti e trascina la Tezenis alla vittoria.

CRONACA

La partita, visto il clima di festa, non si piò considerare un vero e proprio match all’ultimo sangue. Entrambe le formazioni hanno rispettato il protocollo ma è stato più uno spettacolo che un match da dentro o fuori.

La gara inizia con ritmi blandi e difese poco attente. Parte bene Anderson e Verona cerca di scappare nel punteggio (7-16). Rispondono presente De Laurentis e Perrino che portano Scafati sul 22-23 al termine del primo quarto.

Il secondo quarto vede salire in cattedra i padroni di casa con una buona prova del giovane Grimaldi. Anche Verona inizia a dare spazio alle seconde linee ma è soprattutto Candussi il più caldo in campo. Il punteggio rimane in sostanziale equilibrio anche se Scafati dimostra un maggior feeling con il canestro e all’intervallo i campani conducono per 57 a 46.

Il terzo quarto vede ancora una gara tra due formazioni che mettono in campo molti giovani. Le difese non sono arcigne visto che entrambe sono già promosse in Lega Basket. Ampio spazio ancora ai giovani che mettono in campo tutta la loro verve agonistica e al termine del periodo il punteggio è ancora favorevole a Scafati (71-65).

Ultimo quarto da brividi per Verona che piazza un 35-11 capace di stordire anche Scafati. Gli artefici della rimonta di Verona sono Candussi e Nonkovic, senza dimenticare però Adobah e Caroti. Il divario aumenta sensibilmente con il trascorrere dei minuti. Casarin regala il +12 (78-90). La Tezenis arriva sino al +21. Al termine della partita il risultato recita Verona vince 100 a 82 e si aggiudica il titolo di campione d’Italia della A2 per la stazione 2021-2022.

GIVOVA SCAFATI-TEZENIS VERONA 82-108 (22-23, 57-46, 71-65)

GIVOVA SCAFATI: Daniel ne, Grimaldi 19 (2/7, 5/10, 4r), Perrino 14 (4/8, 2/4, 6r), Parravicini 8 (1/1, 2/8, 1r), De Laurentis 17 (4/7, 3/4, 12r), Clarke ne, Rossato 5 (1/1, 1/1, 1r), Cournooh 4 (2/2, 0/4, 3r), Monaldi 2 (1/1, 0/5, 4r), Cucci ne, Ikangi 13 (5/8, 1/6, 3r). All. Rossi.

TEZENIS VERONA: Adobah 13 (2/3, 3/3, 1r), Caroti 5 (1/2, 1/4, 2r), Casarin 7 (2/2, 1/2, 5r), Candussi 30 (10/10, 3/6, 4r), Nonkovic 11 (1/1, 3/8, 1r), Pini 4 (2/2 da due, 5r), Anderson 9 (3/5 da tre), Udom 5 (1/1, 1/6, 3r), Grant 11 (4/6, 1/5, 9r), Spanghero 5 (1/2, 1/3, 2r). All. Ramagli.

Arbitri: Valleriani, Antonio e Patti.

Note: Tiri liberi: Scafati, Verona 1/1. Percentuali di tiro: Scafati 34/77 (14/42 da 3, 25 rd, 12 ro), Verona 41/71 (17/42 da 3, 31 rd, 5 ro). Spettatori: n.c.

Pagelle: SCAFATI: Daniel sv, Grimaldi 6,5, Perrino 6,5, Parravicini 6, De Laurentis 8, Clarke sv, Rossato 6, Cournooh 6, Monaldi 6,5, Cucci sv, Ikangi 6,5. All. Rossi 6,5. VERONA: Adobah 7, Caroti 6, Casarin 7, Candussi 8,5, Nonkovic 6, Pini 6, Anderson 6, Udom 6, Grant 6,5 Spanghero 6. All. Ramagli 7.

Il migliore: Candussi.

La chiave: L’ultimo quarto di Verona


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!