Home Articoli Garda Link, il nuovo servizio treno + autobus di Atv e Trenitalia...

Garda Link, il nuovo servizio treno + autobus di Atv e Trenitalia – VIDEO

Pubblicità
“Autospurgo

Raggiungere con un unico biglietto treno + autobus le località puù belle del Lago di Garda veneto. È questo l’obiettivo di Garda Link, il nuovo servizio di intermodalità nato dalla sinergia tra Trenitalia e Atv con il sostegno della Regione Veneto. Lo scopo è quello di rendere più appetibile l’utilizzo del trasporto pubblico per i turisti che desiderano raggiungere quest’area della nostra Regione.

Grazie al servizio Garda Link infatti, con un unico biglietto acquistabile sui canali di vendita Trenitalia, si potrà arrivare in treno nella stazione di Verona Porta Nuova e salire su uno degli autobus ATV che ogni 30 minuti effettuano i collegamenti giornalieri con le località turistiche di Lazise, Bardolino, Garda, Torri del Benaco e Malcesine.

Un’iniziativa che si inserisce nel proficuo filone di attività realizzate in partnership tra Trenitalia e ATV, che già oggi vede operativi importanti esempi di mobilità integrata come l’Air Link, il servizio treno+bus con possibilità di acquistare un unico biglietto per raggiungere comodamente l’Aeroporto Catullo da qualsiasi parte del Veneto e d’Italia. Da ricordare che sempre dalle biglietterie Trenitalia è possibile acquistare il biglietto treno+bus urbano di Verona per chi è diretto agli ospedali di Borgo Roma, Borgo Trento e in Fiera.

Con l’attivazione del Garda Link, il target dell’intermodalità si sposta dunque verso la clientela turistica, elemento centrale anche del Piano industriale 2022-2031 del Gruppo FS Italiane che ha dato il via alla nascita del Polo Passeggeri unendo le società del Gruppo che si occupano di trasporto passeggeri. 

Sono oltre 13 milioni i visitatori che ogni anno frequentano le spiagge del Benaco, un flusso che se da un lato rappresenta una risorsa vitale per il tessuto economico locale, dall’altro pone da sempre problematiche di sostenibilità ambientale. Potenziare e rendere più fruibile l’offerta di servizi integrati è quindi essenziale per rendere il trasporto pubblico più competitivo e quindi abbassare la quota di traffico privato in un ecosistema estremamente fragile qual è quello del Benaco. Il servizio Garda Link, agevolando gli spostamenti treno+bus, vuole quindi essere un contributo in termini di sostenibilità che Trenitalia, tutto il Gruppo FS e ATV, con il supporto della Regione Veneto, vogliono offrire al territorio scaligero.

“Credo che la collaborazione tra i vari operatori di sistemi di trasporto sia la chiave per consentire quel passaggio culturale necessario a garantire la sostenibilità negli spostamenti” ha commentato il Presidente di ATV, Massimo Bettarello. “Questo genere di collaborazioni è già attivo in moltissimi paesi. In Italia ci stiamo lavorando, ma, nel Veneto in particolare, l’assessore è sempre stata molto sensibile e molto proattiva, avendo capito che grazie al suo intervento e alla sua regia, si sarebbe riusciti ad ovviare ai problemi che spesso possono nascere nei rapporti di collaborazioni tra aziende e politiche diverse”.

“A Verona, qualche anno fa abbiamo presentato il Verona Air Link” ha aggiunto la Vice Presidente della Regione Veneto Elisa De Berti, “il collegamento con l’aeroporto, il primo Air Link presentato in tutto il Veneto. La filosofia di questo servizio è stata la stessa applicata a molte altre destinazioni, anche turistiche: Jesolo, Caorle, Chioggia, le tre cime di Lavaredo, tutte destinazioni che hanno riscosso un successo straordinario. Perché non farlo anche sul Lago di Garda, uno dei luoghi in cui l’accessibilità, soprattutto d’estate, è complicata dal traffico intenso? Se riusciamo ad evitare che il turista utilizzi la macchina e arrivi a destinazione con il mezzo pubblico, sarebbe certamente una grande agevolazione alla mobilità.”

“Oggi lanciamo Garda Link, esempio eccellente di mobilità integrata” ha continuato il Direttore di Trenitalia Veneto, Ivan Aggazio. “Trenitalia ha come obiettivo quello di lavorare su un incremento di shift modale: ci poniamo come obiettivo un aumento del 5% di persone che scelgono di lasciare l’auto e passare sui nostri mezzi, con l’intento di spingerci oltre e puntare al 15%. Abbiamo l’ambizione di fare da capofila nel rapporto con altre modalità di trasporto, e raggiungere così il cliente al primo e all’ultimo miglio. Con il Garda Link, raggiungiamo questo obiettivo. Per i turisti sul Lago di Garda sarà un biglietto da visita contemporaneo, che punti all’integrazione, all’attenzione al turismo e alla Sostenibilità.”

“L’attenzione di ATV al turismo sul Lago di Garda è sempre stata massima” ha concluso il Direttore Generale di ATV, Stefano Zaninelli, “con una frequenza di servizio tra Malcesine e Peschiera che ha ormai raggiunto i 20 minuti. Da oggi aggiungiamo anche questa opportunità interessante in collaborazione con Trenitalia, che ha ovviamente un bacino di passeggeri molto importante. Stiamo lavorando per recuperare i clienti perduti nel periodo covid, che ha ridotto la nostra utenza di circa un terzo. Oggi stiamo lentamente recuperando questa utenza, anche grazie a iniziative come questa.”


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!