Home Articoli Si spegne la speranza, nella notte è morto il giovane operaio caduto...

Si spegne la speranza, nella notte è morto il giovane operaio caduto nel silos

Pubblicità
“Autospurgo

Si spegne la speranza per Nicolò Corsi, il giovane operaio che venerdì è caduto all’interno di un silos delle Cantine Pasqua, dov’era impegnato in operazioni di pulizia. Il giovane dopo l’incidente non aveva mai dato segnali di ripresa e la scorsa notte è morto all’ospedale di Borgo Trento, dov’era ricoverato.

Secondo le prime ricostruzioni il giovane avrebbe perso i sensi a causa delle esalazioni mentre era impegnato in un intervento di manutenzione in un serbatoio ed era precipitato all’interno del silos. Le sue condizioni erano apparse subito disperate, al punto che una prima comunicazione lo aveva dato per deceduto.

Il collega che era con lui e che aveva cercato invano di soccorrerlo è rimasto ferito alla testa. Dopo i tragici fatti e le dure prese di posizione dei sindacati, l’azienda per la quale lavorava il giovane ha detto di conoscere le procedure adottate e di aver svolto quello stesso intervento già altre volte.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!