Home Articoli Volley: WithU Verona batte 3-0 l’Allianz Milano e torna alla vittoria

Volley: WithU Verona batte 3-0 l’Allianz Milano e torna alla vittoria

verona volley
Pubblicità
“Autospurgo

Con una prova di grande carattere WithU Verona mette a segno il colpo grosso, battendo 3 a 0 l’Allianz Milano e ritrovando il sorriso dopo due passi falsi. La squadra guidata da coach Stoytchev sale così a quota 8 punti in classifica, scavalcando gli avversari di giornata. Una prestazione corale da applausi da parte degli scaligeri, che chiudono con il 59% di attacchi vincenti. Bene sottorete Sapozhkov, autore di 16 punti, e la coppia Keita-Mozic, capaci di mettere a terra 13 palloni a testa. Lo sloveno premiato anche come MVP dell’incontro. Il prossimo appuntamento è fissato per domenica prossima alle ore 18.00 sul campo della Lube Civitanova.   

Nel sestetto di partenza torna Spirito in cabina di regia, con Sapozhkov a completare la diagonale. Coach Stoytchev conferma il tandem di martelli Mozic-Keita, mentre al centro si affida a Cortesia e Grozdanov. Nel ruolo di libero c’è Gaggini.

Il match si apre con l’errore al servizio di Ebadipour. Dopo uno scambio interessante, Verona trova il primo break con Mozic (1-3). Spirito premia dalla seconda linea Keita, che timbra una pipe imprendibile per la difesa avversaria. Gli ospiti vanno al primo time-out avanti di quattro lunghezze, dopo un buon avvio (3-7). Un mani out di Keita vale l’allungo, ma ci pensa Porro dai nove metri ad accorciare le distanze con due ace (7-9). Sapozhkov interrompe la serie del giovane alzatore di casa, ma è Spirito a prendersi la scena, assistito anche dalla buona sorte in battuta (8-13). Anche Loser piazza l’ace, ma Grozdanov non ci sta e fa male anche lui dai nove metri (12-18). I gialloblù acquisiscono fiducia e grazie al monster block di Mozic prendono il largo sul 14-20. Verona si impone 25 a 20.

I padroni di casa non sembrano accusare il colpo e al rientro sul terreno di gioco si presentano con il piglio giusto. Gli scaligeri soffrono nei primi scambi, ma con un primo tempo di Cortesia e con due colpi di pregevole fattura di Mozic ribaltano il punteggio (7-9). Patry trova il pari con un muro (9-9). Si viaggia sui binari dell’equilibrio, con le due squadre che rispondono colpo su colpo. Sapozhkov mette a terra un diagonale vincente, che porta WithU sul +2. Sulla scia del russo si inserisce anche Mozic, che timbra il 15-18. L’ennesimo ace di Porro ridà fiducia alla Powervolley, con Mergarejo che riduce il gap a -2. Mozic, però, è incontenibile anche dalla seconda linea, suonando la carica. È poi lo stesso numero 19 a porre fine al parziale sul 22-25.

In avvio di terzo set, Porro si conferma un cecchino dalla linea di fondo. Milano risale la china e con un muro di Piano cala il break (5-3). Patry, poi, chiude uno scambio, calando il +4 sui veronesi. Sapozhkov tronca la striscia positiva in battuta del campione olimpico, ma l’Allianz mantiene il discreto vantaggio di cinque punti. L’uno-due di Grozdanov porta Verona sul 12-8. Mozic chiude lo specchio a Patry sottorete e accorcia ulteriormente le distanze. La truppa di Piazza regge l’urto e con un attacco vincente di Ishikawa sale a 19-15. Un ace di Ishikawa sembra incanalare la sfida verso il quarto parziale, ma Keita non ci sta. Il maliano prima pareggia i conti, poi ribalta il risultato. La rimonta è completata, con Mozic che piega le mani alla difesa meneghina. Che successo per Verona.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!