Home Articoli Vicenda Agsm-Aim, il sindaco chiede documentazione dettagliata e smentisce le dimissioni di...

Vicenda Agsm-Aim, il sindaco chiede documentazione dettagliata e smentisce le dimissioni di Quaglino

agsm aim
Pubblicità
“Autospurgo

In merito alle complesse e delicate vicende che coinvolgono la società AGSM AIM S.p.A., il Sindaco Damiano Tommasi ha chiesto ieri formalmente al Presidente e ai consiglieri della partecipata di predisporre una puntuale, dettagliata e documentata relazione sull’attività svolta a partire dalla loro nomina, invitandoli a provvedere quanto prima.

Il Sindaco ha nel contempo convocato  tutti i consiglieri nominati dall’amministrazione comunale di Verona per una riunione di urgente aggiornamento e coordinamento per il giorno 9 novembre a Palazzo Barbieri.

Nei giorni scorsi, il Sindaco Tommasi in una nota inviata ai media aveva annunciato importanti azioni per tutelare un patrimonio della città, nel rispetto della volontà politica e del progetto industriale espressi dalle amministrazioni di Verona e Vicenza, ribadendo che le notizie scomposte di questo ultimo periodo dovranno trovare risposta in atti e iniziative rispettosi dei ruoli, delle regole e delle responsabilità.

Arriva inoltre una smentita: in relazione a quanto riportato dal lancio dell’ANSA di ieri sera sulla querelle AGSM AIM S.p.A., il Comune di Verona smentisce che sia all’ordine del giorno la richiesta di dimissioni del consigliere delegato Ing. Stefano Quaglino: ogni decisione e azione saranno assunte successivamente all’esito della convocazione dei componenti nominati dall’amministrazione veronese di mercoledì prossimo, quale primo atto informativo della relazione richiesta al Consiglio di Amministrazione, nonché dopo un doveroso momento di confronto con l’amministrazione di Vicenza.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!