Home Articoli Ospedale Magalini, donato dagli imprenditori un nuovo sistema a infrarossi per l’accesso...

Ospedale Magalini, donato dagli imprenditori un nuovo sistema a infrarossi per l’accesso venoso

Pubblicità
“Autospurgo

Si è svolta questa mattina la cerimonia di presentazione del sistema a infrarossi di visualizzazione vene AccuVein, donato dall’Associazione Imprenditori del Comprensorio Villafranchese (AIV) a favore del Pronto Soccorso dell’Ospedale Magalini.

Alla presentazione hanno partecipato il Direttore Sanitario dell’Azienda ULSS 9 Scaligera, Dr.ssa Denise Signorelli, il Direttore Medico FF dell’Ospedale Magalini, Dr.ssa Daniela Marcer, il Direttore del Pronto Soccorso, Dr. Matteo Frameglia, e il Sindaco di Villafranca di Verona, Roberto Dall’Oca, che hanno ricevuto una delegazione di imprenditori di AIV guidata dal Presidente Giovanni Passarella.

Il sistema AccuVein AV500, del costo complessivo di circa 9mila euro, è il primo nel suo genere che permette di illuminare il percorso delle vie venose al di sopra del distretto corporeo interessato, consentendo una valutazione a “colpo d’occhio” per scegliere il punto di accesso più idoneo, che si traduce in una maggior efficacia e in una più rapida esecuzione dei protocolli di terapia e nella sensibile riduzione d’utilizzo di sistemi di infusione più invasivi e costosi.

“Siamo grati per questa ulteriore dimostrazione di sensibilità verso l’ospedale da parte degli imprenditori villafranchesi – Denise Signorelli, Direttore Sanitario dell’ULSS 9 -, una nuova dotazione che va ad accrescere il parco tecnologico della struttura”.

“Il dispositivo – spiega Daniela Marcer, Direttore Medico del Magalini – permetterà agli operatori del Pronto Soccorso di individuare al primo colpo le vene degli utenti con un accesso venoso difficoltoso, con un minor dispendio di tempo e meno rischi di complicanze, quali la rottura di una vena”.

“Questo sistema – aggiunge Matteo Frameglia, Direttore del Pronto Soccorso – permette di visualizzare il distretto venoso anziché quello arterioso. Ciò permette una riuscita del posizionamento dell’agocannula nel 98% dei casi. Uno strumento utilissimo, soprattutto per i pazienti anziani, pediatrici e con patologie degli arti superiori”.

“L’iniziativa della donazione – afferma Giovanni Passarella, presidente AIV – è nata da una richiesta del personale di Pediatria e del Pronto Soccorso. In caso di emergenza medica, infatti, soprattutto nel caso di bambini, arrivare anche pochi minuti prima all’accesso venoso può essere di vitale importanza. E in circa sei mesi abbiamo raccolto la somma necessaria tra i soci AIV, sempre sensibili a questo tipo di richieste, e donato l’apparecchiatura”.

“Mi inorgoglisce particolarmente che questa donazione arrivi dagli imprenditori di Villafranca – conclude il Sindaco Roberto Dall’Oca -, che hanno voluto dare un segnale importante di attenzione verso i più bisognosi, così come avviene quotidianamente al Magalini, che è un ospedale all’avanguardia. Una sinergia tra cittadinanza, imprenditori e ospedale già dimostrata in periodo di Covid con la donazione di una Tac e che è davvero motivo di orgoglio”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!