Home Articoli Al Vinitaly la prima pizza veneta battezzata da Luca Zaia

Al Vinitaly la prima pizza veneta battezzata da Luca Zaia

Pubblicità
“Autospurgo

Il Vinitaly di Verona terrà a battesimo la prima pizza a pala con ingredienti che richiamano i colori della bandiera del Veneto e di provenienza esclusivamente regionale. La pizza del “Leon de San Marco” sarà dedicata, ovviamente, al governatore Luca Zaia, al quale spetterà l’onore di “inaugurarla”  domenica 2 aprile alle 15, nel padiglione D stand G-H-I di Confagricoltura. Con assaggio e dedica annesse.

La creazione culinaria è di Stefano Miozzo, campione del mondo di pizza classica e pizza in pala, che l’anno scorso al Vinitaly, nello stand di Confagricoltura, assoldò in cucina il presidente del Veneto facendogli fare un cooking show fuori programma, con Zaia intento a impastare e infornare da navigato pizzaiolo.

“Dopo l’esperienza molto positiva della pizza con il governatore, ci è venuta una nuova idea: dare vita a una pizza veneta e dedicarla a lui. Gli ingredienti richiamano i colori della Serenissima con il leone alato e sono rigorosamente veneti e scritti in dialetto: formaio Casatella de Soligo, radecio trevisan cruo con olio, sal e pearo, carne crua Scotona veneta battua a cortelo e bottarga de galina padovana”.

La pizza verrà proposta in via esclusiva, per tutto il periodo di maturazione del radicchio, nel locale di Miozzo, Zio Mo’ pizza e bistrot di Legnago, dove viene proposta anche la pizza gourmet con impasto all’Amarone premiata con l’oro mondiale.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia