Home Articoli Studenti di corsa sui bastioni per ricordare l’eccidio di Cefalonia e Corfù

Studenti di corsa sui bastioni per ricordare l’eccidio di Cefalonia e Corfù

Pubblicità
“Autospurgo

Venerdì 12 maggio l’ora di educazione fisica si sposterà dalle palestre degli istituti scolastici ai bastioni di Circonvallazione Oriani, con i ragazzi impegnati in una corsa storico-promozionale a cui parteciperanno con la propria classe.

Alezione di storia ‘correndo’. Sarà un’ora didattica decisamente alternativa, quella a cui parteciperanno gli alunni di alcune scuole cittadine, venerdì 12 maggio. In via eccezionale, l’ora di educazione fisica si sposterà dalle palestre degli istituti scolastici ai bastioni di Circonvallazione Oriani, con i ragazzi impegnati in una corsa storico-promozionale a cui parteciperanno con la propria classe. Non una gara individuale, quindi, ma una corsa di gruppo, su un percorso di circa 800 metri sul parco delle mura a cui sono iscritte otto classi seconde delle scuole medie Caliari-Betteloni e Segehtti.

L’iniziativa, promossa dall’Associazione nazionale Divisione Acqui, vuole offrire agli alunni l’occasione di un’attività all’aria aperta in un luogo della città legato ad un particolare momento storico. Il Monumento nazionale presente ai bastioni, ricorda infatti l’eccidio dei soldati dellaDivisione Acqui, nell’anno di guerra del 1943, in cui persero la vita anche molti veronesi.

Un’occasione di approfondimento per gli studenti, che potranno conoscere meglio una tragica pagina della nostra storia, la cui memoria deve essere mantenuta viva a cominciare dalle nuove generazioni.

«Un’iniziativa che unisce i valori dello sport a quelli della storia cittadina da tramandare, bene che ciò avvenga anche attraverso strumenti alternativi ai testi di scuola – ha detto il presidente della Circoscrizione 1^ Lorenzo Dalai-. La Circoscrizione conferma inoltre l’attenzione alla promozione di attività sportive”.

Un progetto nato nel 2019, poi sospeso per la pandemia, realizzato in collaborazione con la Circoscrizione 1^, l’Ufficio scolastico provinciale e il Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto di Verona, che ne supporta non solo il valore legato alla memoria storica ma anche quello di contrasto al degrado nei luoghi pubblici.

Presenti in conferenza stampa Claudio Toninel dell’Associazione Nazionale Acqui e il presidente di Assoarma Verona Roberto Pellegrini.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!