Home Articoli Dal 26 al 28 maggio il Palio del Chiaretto torna a tingere...

Dal 26 al 28 maggio il Palio del Chiaretto torna a tingere di rosa il lago di Garda

Pubblicità
“Autospurgo

Da venerdì 26 a domenica 28 maggio il lungolago bardolinese si colorerà di rosa con la 18° edizione del Palio del Chiaretto Bardolino che vedrà allestiti 18 punti vendita e degustazione del Bardolino Chiaretto Classico Doc e Spumante Doc, gestiti direttamente dalle aziende produttrici della zona vocata “La Rocca”. Diciassette i produttori presenti più uno stand in Piazza del Porto che raggrupperà i vini vincitori del Concorso Enologico di riferimento. L’edizione 2023 ritorna al consueto articolato programma che riporta in piazza e tra le stradine del centro non solo il vino principe del territorio ma anche decine di eventi collaterali tra cui concerti, musica itinerante e artigianato. Prevista anche un’area expo con vetrina e vendita di prodotti gastronomici tipici. Installate nuove indicazioni e distribuite comunicazioni in tre lingue per accogliere al meglio i visitatori, ingresso libero tutti i giorni della manifestazione, dalle dieci di mattina a mezzanotte. La manifestazione, plastic-free e accessibile, è organizzata dal Comune di Bardolino e dalla Fondazione Bardolino Top.

Sul lungolago e tra le vie del centro con l’iconico kit degustazione. Il Palio del Chiaretto Bardolino, riconosciuto come una delle principali kermesse enogastronomiche italiane sul vino rosato, si svilupperà da Punta Mirabello a Punta Cornicello, senza dimenticare il centro storico. Area dedicata ai concerti e al food a Parco Carrara Bottagisio, dove verrà allestita la tensostruttura in grado di ospitare fino a 300 persone contemporaneamente per garantire ospitalità e comfort anche in caso di maltempo. Divenuto ormai iconico il kit degustazione da appendere al collo, con portabicchiere rosa e calice in vetro. Il kit, venduto in tutti gli stand aderenti al costo di 4 euro, permette di muoversi agevolmente tra le proposte in degustazione di Bardolino Chiaretto Classico e Spumante Doc (prezzi dai 2 ai 4,50 euro).

Non solo vino, il Palio del Chiaretto è buona gastronomia. Il Palio del Chiaretto Bardolino è anche l’occasione per apprezzare con una vista lago mozzafiato gli abbinamenti enogastronomici “in rosa” seduti, al coperto sotto la tensostruttura, a pranzo e a cena. Tre i menù curati da Amo Baldo Garda, dall’Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “Luigi Carnacina” con i suoi studenti e da De Gustibus per un’imperdibile abbinata con i tortellini di Valeggio sul Mincio o con il tortello “Rosa del Garda” ripieno di formaggio Monte Veronese, polvere di limoni del Garda e Olio DOP. E ancora, tra le delizie nella carta food, pasta con le sarde o crostini con trota in salsa; gnocchi rosa con fonduta di Grana Padano Dop e basilico, luccio in salsa con polenta e sanvigilini.

Musica ed eventi vista lago. Uno degli elementi caratterizzanti del Palio del Chiaretto Bardolino è la proposta musicale trasversale, distribuita in diversi punti e a diversi orari nei giorni di manifestazione. L’intrattenimento musicale itinerante sarà animato dalla Storyville Street Band e dalla Pepper Jazz Street Band. Anche la sfilata delle Confraternite del Bardolino tra le vie del centro di domenica 28 maggio sarà accompagnata dalla Filarmonica Bardolino fino alla nomina delle due nuove ambasciatrici del Chiaretto: Silvia Nicolis e Sara Mafficini. Porto di Bardolino in musica nelle fasce preserali con Bisos Music Live, Elibibà e le 40 canzoni e C2 Acustic Duo. Concerti tutte le sere sul palco centrale di Parco Carrara Bottagisio, in ordine da venerdì: suonate e ballate jazz per le strade di New Orleans, Fusco Gang e Hollywood Show “On the road” con Al-B Band and Paso Dj. Da segnalare anche gli appuntamenti, a pagamento, in Sala della Disciplina con le atmosfere dell’opera italiana a cura di Italian Opera Concerts. Gran finale domenica sera alle 22.45 con Gocce di luce: spettacolo piromusicale dedicato alla storia della Preonda, simbolo di Bardolino. Leggenda narra che coloro che si baciano e girano intorno a questa grande pietra insieme, mano nella mano, saranno destinati ad un amore fortunato.

“Il Palio del Chiaretto è finalmente tornato nel pieno della sua formula, una manifestazione elegante e ricercata che punta i riflettori su cantine e aziende produttrici del vino Chiaretto senza tralasciare gli aspetti di immagine e di intrattenimento che creano attrazione intorno al prodotto. – le parole del presidente della Fondazione Bardolino Top, Ivan De Beni che prosegue – Un evento di qualità come traino per il turismo stesso, un motivo in più per soggiornare nelle nostre strutture e scoprire il territorio. Una delle tappe che meglio mette in pratica la definizione che la Regione ha riservato per Bardolino come ‘Città del vino e degli incontri’ “.

“Prosegue la tradizione del Palio del Chiaretto, nell’ottica non solo di promozione turistica, ma anche di valorizzazione di un prodotto d’eccellenza delle nostre cantine, perché il Chiaretto di Bardolino, è giusto ricordarlo, è il vino rosa italiano più venduto nel mondo – ha spiegato il Sindaco di Bardolino, Lauro Sabaini – La manifestazione sarà anche l’occasione per mostrare al grande pubblico l’architettura illuminotecnica del nuovo lungolago recentemente completato, il quale sarà completamente illuminato di rosa durante la tre giorni grazie ai led luminosi incastonati nelle assi del camminamento che possono variare il proprio colore a seconda delle necessità. Il Palio è la prima grande manifestazione della stagione e l’auspicio è che possa essere a supporto di tutte le realtà economiche che gravitano intorno ad esso e sul territorio”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!