Home Articoli Peschiera del Garda, perquisizioni della Polizia in vista del possibile raduno del...

Peschiera del Garda, perquisizioni della Polizia in vista del possibile raduno del 2 giugno

Pubblicità
“Autospurgo

A fronte del proliferare di gruppi e video sui social network sul raduno non autorizzato che parrebbe potersi svolgere il prossimo 2 giugno a Peschiera del Garda, rimane alta l’attenzione della Polizia di Stato nell’ambito dell’attività del monitoraggio di tutte le piattaforme social.

A scopo preventivo, sono state attivate tutte le fonti di settore al fine di reperire informazioni più circostanziate possibili sull’evento.

A tal riguardo, nella giornata di ieri sono stati riservatamente segnalati alla Digos di Verona cinque giovani intenzionati a partecipare con modalità violente al raduno.

Pertanto, nella mattinata odierna, sono state eseguite le perquisizioni a carico dei cinque con l’ausilio delle Digos di Milano, Vicenza e Rovigo. 

Le perquisizioni hanno dato esito negativo.

Trattasi di 3 giovani italiani e 4 di nazionalità straniera tra i sedici ed i 26 anni, due dei quali residenti nel capoluogo scaligero. Tre di questi sono già noti alle forze di Polizia per essersi resi responsabili di vari reati e per gravitare all’interno delle c.d. “bande giovanili”.

Per ciò che concerne i due giovani veronesi, la Questura di Verona – tramite la Divisione Anticrimine – ha già provveduto a convocare i loro genitori nella loro veste di figure guida nella vita dei loro figli e di responsabili delle loro azioni.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!