Home Articoli Inaugurata a Vigasio la Festa della Polenta

Inaugurata a Vigasio la Festa della Polenta

Pubblicità
“Autospurgo

Taglio del nastro giovedi sera a Vigasio per la 25ma edizione della Fiera della Polenta, animata dal Complesso bandistico scaligero “ Vincenzo Mela” di Isola della Scala e dalle Majorettes di Povegliano, alla presenza del vice Presidente della Regione Veneto Elisa De Berti, del presidente della Provincia Flavio Pasini , dei parlamentari Ciro Maschio, Marco Padovani e Paolo Borchia oltre che di numerosi sindaci ed amministratori. La manifestazione proseguirà fino al 5 novembre, sabato, domenica e festivi per l’intera giornata, proponendo spettacoli, teatro, musica, eventi ed intrattenimento tutti i giorni sempre ad ingresso libero.

Cinque sono le tensostrutture allestite, in grado di ospitare ogni sera 3.000 persone, con le 13 cucine impegnate a preparare oltre cento diverse portate ed il coinvolgimento di una decina di associazioni locali.
“ Protagonista della kermesse rimane sempre la polenta, quello che un tempo veniva definito l’oro giallo in quanto piatto povero contadino ma ancor oggi una prelibatezza immancabile sulle tavole dei veronesi”, ha sottolineato il sindaco di Vigasio Eddi Tosi. “L’occasione quindi è davvero unica poter apprezzare la nostra polenta autoctona, riprodotta cioè senza ibridi, un prodotto di altissima qualità da degustare con oltre un centinaio di abbinamenti”.

Si va quindi dai classici piatti di polenta con formaggi misti, renga, porcini, musso, gulash e gorgonzola, ma non mancano quelli particolari come ad esempio con canguro, cervo, capriolo, galletti allo spiedo oltre alla tradizionale pastisada e caval. Un ampio menù che comprende anche polentà e baccalà, frittura di pesce, bigoli con l’anara, bollito con la pearà, pizze, risotto alla vigasiana, tortellini di Valeggio, piatto vegetariano, grigliata di carne e tantissime altre prelibatezze,
Per quanto riguarda i dolci, ricordiamo che la classica sbrisolona, gli zaletti e l’amor di polenta rientrano nel brand “ Sapore di mais” in quanto realizzati col mais autoctono veronese. Tra le bevande anche quest’anno viene spillata la birra austriaca a caduta Hirter.

“ A contraddistinguere la Fiera della polenta è sicuramente la velocità con cui è possibile degustare una portata, anche grazie all’app grazie alla quale si può effettuare l’ordine”, spiega il presidente di Vigasio Eventi Umberto Panarotto.”Gli utenti possono consultare l’intero menù e selezionare i loro piatti preferiti direttamente dallo smartphone. Si può scaricare l’applicazione dal sito ufficiale o cercarla negli store digitali App Store e Google Play. Una volta scaricata, gli utenti possono ordinare i loro piatti di polenta preferiti, basta presentarsi alle casse dedicate mostrando il QR code ricevuto oppure utilizzare gli appositi totem per completare il pagamento”.

Tra le novità principali di questa edizione le sei serate a tema organizzate da ristoratori del territorio, ospitate presso il ristorante interno nella sala 4 con inizio alle ore 20, tutte su prenotazione (entro le ore 12 del giorno precedente al n. 349/5286457): lunedi 16 ottobre Ristorante Al Bersagliere, martedì 17 ottobre Associazione Macellai Veronesi, lunedì 23 ottobre Ristorante Al Calmiere, martedì 24 ottobre Ristorante Verona Antica, mercoledì 25 ottobre e lunedì 30 ottobre Associazione Strada del Vino Soave. Per quanto riguarda gli spettacoli di questo fine settimana, venerdì 13 ottobre si esibisce alle ore 21 il GVD Dance Studio con uno spettacolo di danza con ballerini di varie età e livelli, sabato 14 ottobre, a partire dalle ore 9, va in scena la sesta edizione del “ Vigasio Drift Show” con la pattuglia acrobatica 75 a.s.d. Sabato e domenica, dalle 17 alle 24, protagonista è il 2^ Festival nazionale del Country a cura del Country Forever Line Dance Verona.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia