Home Articoli Grazie al PNRR il Comune di San Giovanni Lupatoto si avvia a...

Grazie al PNRR il Comune di San Giovanni Lupatoto si avvia a diventare una PA 100% digitale

Pubblicità
“Autospurgo

Rivoluzione digitale in corso a San Giovanni Lupatoto grazie ai fondi PNRR. L’Amministrazione lupatotina ha infatti ottenuto quasi 650mila euro per finanziare sei progetti che trasformeranno il Comune in un ente 100% digitale.

Il primo progetto chiave, ormai in fase di completamento, è la migrazione in cloud computing di tutti i dati e le applicazioni del Comune. «Significa che tutte le banche dati presenti sui server comunali – spiega il vicesindaco con delega all’Innovazione Tecnologica Mattia Stoppato – verranno trasferite in rete. Anche il software, vale a dire le applicazioni necessarie al lavoro degli uffici, non saranno più installate sui pc, ma disponibili on line. In questo modo niente più rischi di perdere informazioni se un computer si guasta, niente più applicazioni obsolete perché tutto sarà costantemente aggiornato. E soprattutto, possibilità per il personale di lavorare in mobilità, con la stessa efficienza operativa. Insomma, un bel passo avanti verso la modernizzazione digitale del nostro Comune!»

Il secondo progetto ha come obiettivo la semplificazione amministrativa ed è rivolto ai cittadini, prevede, la realizzazione del nuovo sito del Comune secondo le linee guida AGID (Agenzia per l’Italia digitale) adottate a livello nazionale e di uno sportello telematico accessibile tramite Spid, carta d’identità elettronica o CNS (Carta nazionale dei servizi), per consentire a tutti i cittadini di identificarsi ed accedere ai servizi da casa.
«Ringrazio tutti i collaboratori che, con grande professionalità, sono riusciti ad ottenere questi importanti finanziamenti – sottolinea Marco Zocca, assessore alla Semplificazione amministrativa – e che ora stanno lavorando per mettere a disposizione degli utenti un’interfaccia più intuitiva e veloce, da utilizzare per avere accesso a molti servizi dai certificati anagrafici alle domande di contributo».

Il terzo progetto prevede l’adesione del Comune al sistema di notifiche digitali per ridurre il più possibile il ricorso alle raccomandate cartacee. I cittadini potranno vedere l’atto notificato direttamente accedendo al proprio domicilio digitale in qualsiasi luogo e momento, tramite diversi canali: sull’app IO, dalla propria PEC o ricevendo un avviso con un’email o un sms. Questo permetterà di ridurre i tempi di recapito e risparmiare sui costi di notificazione. Per quanti, ancora non avessero dichiarato il proprio domicilio digitale, la piattaforma assicurerà l’invio delle comunicazioni in formato cartaceo presso i domicili fisici.

Gli altri tre progetti riguardano l’estensione degli accessi digitali, l’adesione del Comune all’App IO e alla Piattaforma Digitale Nazionale Dati: sarà così possibile semplificare e migliorare lo scambio di dati e informazioni in tempo reale tra enti comunali, ad esempio per il cambio di residenza, e mettere a disposizione di gestori di servizi comunali, come la mensa scolastica o la raccolta dei rifiuti, le proprie banche dati sempre aggiornate.

I sei progetti verranno ultimati entro il 2024, i cittadini di San Giovanni Lupatoto potranno avere accesso al nuovo sito e allo Sportello telematico già nella prossima primavera.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!