Home Articoli Le Penne Nere veronesi in Piazza Bra per il 151° anniversario dalla...

Le Penne Nere veronesi in Piazza Bra per il 151° anniversario dalla fondazione delle Truppe Alpine

Pubblicità
“Autospurgo

Il Tricolore torna ad avvolgere piazza Bra e i suoi monumenti. L’Arena, il Palazzo della Gran Guardia e Palazzo Barbieri saranno illuminati di verde, bianco e rosso nella notte tra sabato 21 e domenica 22 ottobre in occasione del 151° anniversario dalla fondazione delle Truppe Alpine.

Da sabato, le Penne Nere veronesi faranno rotta nella città antica per una serie di eventi e manifestazioni che animerà l’intero fine settimana, coinvolgendo i veronesi, le famiglie e i bimbi cui è dedicato un percorso in 10 tappe, con gadget finale, alla scoperta della Cittadella Alpina che sarà inaugurata sabato alle 12.30 in piazza Bra e proseguirà domenica sia al mattino che al pomeriggio.

Il ricco programma della due giorni è stato presentato oggi in municipio dall’assessora alla Sicurezza e alla Protezione civile Stefania Zivelonghi e dall’assessore alla Memoria storica Jacopo Buffolo, Presenti per ANA Verona il vicepresidente David Favetta, il generale Claudio Rondano e Patrizia Pasetto.

“Un’iniziativa ricca di eventi e di significato che si unisce alle numerose che hanno caratterizzato il mio primo anno di assessorato vicino al mondo degli alpini – ha detto l’assessora Zivelonghi-. La programmazione delle due giornate riserva particolare attenzione ai giovani, è giusto che anche i più piccoli conoscano una realtà fondamentale nella nostra società”.

“Gli alpini hanno sicuramente un legame a doppio filo con la storia della nostra città e con i suoi valori, con i valori della solidarietà e dell’impegno per gli altri- ha detto l’assessore Buffolo-. La presenza e l’attività della Protezione civile ha un ruolo fondamentale durante le calamità ma anche nella vita quotidiana della comunità”.

Programma. Gli appuntamenti iniziano già sabato mattina. Alle 9 il Teatro Filarmonico (ingresso via dei Mutilati) ospiterà l’incontro tra il presidente dell’ANA Verona Maurizio Trevisan e i capigruppo degli oltre 20mila alpini veronesi, cui parteciperà anche il presidente nazionale dell’ANA Sebastiano Favero. Al tavolo dei relatori anche il tenento colonnello del Genio Alpino Mario Renna, direttore di Informazioni della Difesa e il docente universitario Giuliano Bergamaschi, pedagogista in ambito sportivo, militare e accademico. La giornata di sabato prosegue dalle 18 davanti alla scalinata di Palazzo Barbieri per un concerto gratuito di

Cori Alpini: quattro i gruppi che si alterneranno fino alle 19.30 quando il Tricolore tornerà ad avvolgere l’Arena e i monumenti della piazza: Gran Guardia e Comune.

“Il nostro è un invito ad esserci. Questo fine settimana la Bra ospiterà le varie anime della nostra associazione e sarà una piazza di gioia, di impegno e di solidarietà. Il filo d’unione tra le varie iniziative è il senso di appartenenza ai nostri valori alpini, un patrimonio che è nostro dovere tramandare alle nuove generazioni, coinvolgendo i giovani”, sottolinea il presidente Trevisan.

Domenica mattinaalle 9, al Sacrario del Cimitero Monumentale si terrà la cerimonia di celebrazione degli onori ai caduti e alla tomba del milite ignoto con la deposizione di una corona d’alloro alla presenza delle autorità cittadine militari e civili. Le Penne Nere sfileranno poi fino in piazza Bra. Qui, dopo gli interventi delle autorità, indicativamente alle 11, il vescovo di Verona Monsignor Domenico Pompili celebrerà la Messa insieme al cappellano sezionale, don Rino Massella.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia