Home Articoli Contrasto all’immigrazione clandestina: i controlli dei Carabinieri di San Bonifacio

Contrasto all’immigrazione clandestina: i controlli dei Carabinieri di San Bonifacio

Pubblicità
“Autospurgo

Nelle prime ore di ieri, 25 ottobre, i Carabinieri del Comando Compagnia di San Bonifacio, hanno effettuato un controllo straordinario del territorio che ha riguardato i comuni di San Bonifacio, Arcole, Caldiero e Colognola ai Colli, finalizzato principalmente al contrasto del fenomeno dell’immigrazione clandestina e che ha visto impegnati equipaggi del Nucleo Operativo e Radiomobile e delle Stazioni Carabinieri di San Bonifacio, Soave, Tregnago e Colognola ai Colli.

L’operazione che ha riguardato immobili in stato di abbandono ubicati nei citati comuni, nonché i parchi pubblici, la stazione ferroviaria di San Bonifacio e Caldiero, ed in generale i luoghi solitamente adibiti a “punti di raccolta” di lavoratori extracomunitari impiegati occasionalmente come braccianti agricoli dalle aziende agricole della provincia, ha permesso di rintracciare 4 soggetti extracomunitari, irregolari nel territorio dello Stato, che, a seguito delle operazioni di identificazione, sono stati deferiti in stato di libertà per reati in materia di immigrazione e per invasione di terreni ed edifici in quanto avevano adibito un immobile fatiscente a San Bonifacio, a loro giaciglio di fortuna; nei loro confronti è stata avviata la procedura finalizzata all’emissione di un decreto di espulsione.

Altri due extracomunitari sono stati invece denunciati in quanto, in occasione di un controllo di polizia in Colognola ai Colli, hanno pensato bene di declinare false generalità ai Militari, circostanza poi smentita dai successivi accertamenti. 

Questa attività si inserisce nel contesto del più ampio e coordinato controllo del territorio attuato dal Comando Compagnia Carabinieri di San Bonifacio, che già nei giorni scorsi ha consentito di individuare altri cittadini extracomunitari irregolari e sgomberare diversi immobili occupati abusivamente.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!