Home Articoli In arrivo la piena dell’Adige, Ponte Nuovo chiuso alle auto e ai...

In arrivo la piena dell’Adige, Ponte Nuovo chiuso alle auto e ai pedoni – VIDEO – In aggiornamento

Pubblicità
“Autospurgo

A causa delle abbondanti piogge l’onda di piena del fiume Adige è prevista in transito nelle prossime ore in città. In via precauzionale Ponte Nuovo viene chiuso sia la transito delle auto che ai pedoni, da ora fino al primo pomeriggio, per possibili pericoli derivanti dal cantiere e dal ponteggio installato sotto le arcate, ora sfiorate dall’acqua.

L’invito ai cittadini è quelli di evitare camminate e corse lungo le zone più basse del letto dell’Adige che a lungadige Rubele ha appena superato lo 0 idrometrico, mentre a Trento è in salita sui 4.53 mt.

  • Aggiornamento ore 13.00

Vista la chiusura in via precauzionale di Ponte Nuovo per la piena dell’Adige, viene aperta in via straordinaria la Ztl. Ciò per defluire il flusso viabilistico in particolare nelle arterie vicine a Ponte Nuovo. L’accesso nella zona a traffico limitato sarà consentito fino alla fine dell’emergenza meteo.

  • Aggiornamento ore 15.30

Essendoci il rischio di raggiungere la terza soglia di allerta della piena dell’Adige a Verona, con il colmo verso le 20, il sindaco Damiano Tommasi ha firmato l’ordinanza di attivazione del C.O.C. Centro Operativo Comunale in via Sommacampagna.

I volontari, coordinati dal Comandante della Polizia Locale e Protezione Civile Verona di Verona Luigi Altamura, stanno posizionando le griglie nei punti prestabiliti lungo gli argini dell’Adige.

In mattinata la Provincia di Trento, in accordo con la Regione Veneto, ha deciso di aprire la galleria Adige-Garda per togliere pressione alla città di Verona.

Prosegue inoltre l’attività di monitoraggio della situazione in tempo reale, con la Polizia locale che presidia i ponti della città. Il Ponte Nuovo rimane ancora chiuso, dal momento che è interessato da un cantiere con un’impalcatura su cui potrebbero registrarsi delle criticità, non solo per il grande flusso di acqua, ma anche per il materiale che sta scendendo sul letto del fiume dal Trentino Alto Adige.

Fino a cessata emergenza rimane aperta la Ztl.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!