Home Articoli Confindustria, finanziamenti agevolati per transizione digitale ed ecologica

Confindustria, finanziamenti agevolati per transizione digitale ed ecologica

Pubblicità
“Autospurgo

Simest, società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti, ha attivato un intervento agevolativo che supporta le imprese esportatrici di qualsiasi dimensione nella realizzazione di investimenti per l’innovazione digitale e/o per la transizione ecologica e per il rafforzamento patrimoniale.

Il finanziamento agevolato, ad un tasso prossimo allo zero, potrà essere di massimo 5 mln di euro e non è segnalato in centrale rischi a copertura del 100% dell’investimento ammissibile della durata di 6 anni di cui 2 di preammortamento.

È inoltre richiedibile un cofinanziamento a fondo perduto fino al 10% e comunque fino ad un massimo di 100.000 euro per alcune categorie specifiche di soggetti beneficiari.

L’investimento deve destinare almeno il 50% dell’importo deliberato a investimenti digitali e/o ecologici, e la restante parte, fino al 50%, può essere destinata a ulteriori investimenti volti al rafforzamento patrimoniale.

A titolo di esempio possono rientrare nell’intervento relativo alla transizione digitale le spese per lo sviluppo digitale dei processi aziendali; per la realizzazione/ammodernamento di modelli organizzativi e gestionali in ottica digitale; per investimenti in attrezzature tecnologiche, programmi informatici e contenuti digitali; . per consulenze in ambito digitale (i.e. digital manager). Le spese per investimenti e formazione legate all’industria 4.0.

Per la transizione ecologica sono invece ammesse le spese per investimenti per la sostenibilità ambientale e sociale, anche in Italia (es. efficientamento energetico, idrico, mitigazione impatti climatici, ecc.); per l’ottenimento e mantenimento delle certificazioni ambientali connesse gli investimenti oggetto del finanziamento; per investimenti volti a rafforzare la propria solidità patrimoniale, anche in Italia; spese consulenziali professionali per le verifiche di conformità alla normativa ambientale nazionale; spese per consulenze finalizzate alla presentazione e gestione della richiesta di intervento agevolativo.

La domanda deve essere compilata e trasmessa con firma digitale tramite il portale di Simest, previa registrazione. L’istruttoria viene effettuata in ordine cronologico sino ad esaurimento risorse.

Confindustria Verona accompagna da tempo le aziende associate e non nella presentazione di tali domande attraverso un apposito servizio a ticket. Per informazioni t. 0458099464.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!