Home Articoli  ZTL nel quartiere di Santo Stefano, il Consiglio della Prima Circoscrizione approva...

 ZTL nel quartiere di Santo Stefano, il Consiglio della Prima Circoscrizione approva la proposta di Traguardi

Pubblicità
“Autospurgo

Il Consiglio della Prima Circoscrizione ha approvato l’istituzione della ZTL nel quartiere di Santo Stefano. La proposta, che ha ricevuto il sostegno unanime dei gruppi di maggioranza, era contenuta in un ordine del giorno presentato dalle consigliere di Traguardi Chiara Consolo (anche vicepresidente della Circoscrizione) e Beatrice Rappo (presidente della Commissione Mobilità).

«Lo spazio da restituire alla socialità è uno dei temi su cui stiamo lavorando», commentano. «Il quartiere di Santo Stefano è da sempre molto attrattivo, essendo caratterizzato anche dalla presenza di numerose scuole ed essendo strategico per i turisti, data la presenza della funicolare e la vicinanza ad alcuni dei principali punti di interesse della città. È necessario, quindi, diminuire la pressione veicolare sull’area per venire incontro ai residenti che chiedono una migliore vivibilità, senza limitare gli spazi per gli esercenti».

Con queste premesse, l’ordine del giorno sollecita l’Amministrazione comunale a espletare tutte le procedure necessarie per istituire una zona a traffico limitato nel quartiere, collocando un varco per il controllo degli accessi in via Fontanelle (che diventa via Madonna del Terraglio) e individuando una soluzione per regolare l’ingresso e l’uscita anche da via Cigno, così da vietare il transito ai mezzi non autorizzati.

La proposta, spiegano Consolo e Rappo, nasce dal dialogo con il Comitato Santo Stefano e da un confronto con i residenti e i commercianti della zona che il movimento Traguardi aveva promosso qualche mese fa.

«In quell’occasione», affermano le consigliere, «era stata evidenziata da più parti la necessità di potenziare la sicurezza stradale in questo quartiere che, per tutti i motivi già citati, è un attrattore enorme di pedoni di tutte le età, ma allo stesso tempo deve fare i conti con un grande flusso di veicoli che viaggiano a velocità spesso non idonea su alcune strade particolari come via Santo Stefano e via Madonna del Terraglio. Traffico lento significa quartieri più vivaci, sicuri e sostenibili. Siamo convinti che la ZTL potrà contribuire a favorire la fruizione dell’area da parte di tutti coloro che, a vario titolo, la frequentano».


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!