Home Articoli Saval, 30mila euro per restituire l’area di via Caboto alla città

Saval, 30mila euro per restituire l’area di via Caboto alla città

Pubblicità
“Autospurgo

In via Caboto al Saval, dopo anni di attesa, da oggi c’è un’area nuova completamente rigenerata. Un intervento effettuato dal Comune, con una spesa pari a 30 mila euro, che ha portato al completamento di un tratto di strada mai ultimato, in forte stato di abbandono e che da tempo i residenti lamentavano quale punto di passaggio pericoloso e mal frequentato.

Dove prima c’era una strada sterrata, buche, rifiuti abbandonati e incuria, ora vi sono aiole fiorite, una rotonda, un impianto di illuminazione e uno di raccolta delle acque piovane, con il posizionamento di tombini e la completa riasfaltatura dell’ area. Inoltre, con materiale stabilizzato nella parte a verde è stato realizzato un percorso pedonale di collegamento. Nel nuovo slargo, di circa 300 metri complessivi, sono stati creati circa una decina di posti per il parcheggio delle auto e un punto per la sosta di motorini e biciclette.

L’area è stata inaugurata questa mattina alla presenza dell’assessore alle Strade e Giardini Federico Benini insieme al presidente della 3^ Circoscrizione Riccardo Olivieri. Presenti, oltre alla consigliera comunale Carla Agnoli e al consigliere circoscrizionale Sergio Carollo, anche alcuni residenti, che hanno ringraziato l’Amministrazione per il tempestivo intervento di risanamento.

“Già da consigliere comunale avevo avviato una raccolta di firme per la rigenerazione di quest’area. Ora ho la soddisfazione di aver trovato velocemente una soluzione – sottolinea Federico Benini – che potesse non solo completare una parte di strada mai finita, ma consentisse di migliorare complessivamente il luogo, ora un punto di passaggio e di sosta utilizzabile da tutti i cittadini. Abbiamo ridato decoro e sicurezza ad una zona ritenuta pericolosa. Continua l’opera d’intervento dell’Amministrazione, con soluzioni migliorative che riguardano tutti i quartieri cittadini”.

“Una grande soddisfazione – dichiara Riccardo Olivieri –. La zona è stata completamente ritrasformata, dando una risposta concreta a quanti vivono in questa parte del quartiere Saval. Un risultato importante, che denota l’attenzione dell’Amministrazione per i quartieri e la vivibilità di tutto il territorio cittadino”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia