Home Articoli Verso i 150 anni dalla nascita di Guglielmo Marconi: a Palazzo Barbieri...

Verso i 150 anni dalla nascita di Guglielmo Marconi: a Palazzo Barbieri l’antenna Elettra 1931

Pubblicità
“Autospurgo

Forse non tutti sanno che nel pronao di Palazzo Barbieri è esposta Elettra1931, l’antenna di Guglielmo Marconi diventata l’icona più rappresentativa della comunicazione dei tempi moderni. Da lì iniziò tutto, da lì partì la  visione pionieristica delle telecomunicazioni tramite onde radio e  dei sistemi di trasmissione wireless, per unire i popoli e renderli il più vicino possibile.

Una delle tante invenzioni che hanno valso a Marconi il premio Nobel per la Fisica il 10 dicembre 1909. Una ricorrenza che anticipa quella ancor più importante che si celebrerà nel 2024, per festeggiare i 150 del fisico bolognese nato il 25 aprile 1874.

Un anniversario che verrà festeggiato anche a Verona dove oggi è stato presentato ufficialmente il simbolo di colui che ha cambiato profondamente il mondo rivoluzionando le comunicazioni radio “senza fili”.

Sono intervenuti il consigliere comunale Pietro Giovanni Trincanato e il curatore del Museo della Radio Francesco Chiantera. Al seguente link la conferenza stampa con, di seguito, il messaggio di Elettra Marconi, figlia del premio Nobel.

La presentazione si è tenuta oggi in sala Arazzi. Sono intervenuti il consigliere comunale Pietro Giovanni Trincanato e il curatore del Museo della Radio Francesco Chiantera. Al link https://www.youtube.com/watch?v=FUV_gi6ImuY la conferenza stampa con, di seguito, il messaggio di Elettra Marconi, figlia del premio Nobel. Ulteriori informazioni alla pagina dedicata sul portale del Comune di Verona all’indirizzo https://www.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=90028

“È sempre un piacere parlare dell’antenna Elettra 1931 – commenta il consigliere Pietro Trincanato – che va assolutamente valorizzata. È un segnale importante così come lo è il Museo della Radio, e crediamo che avvicinandosi l’importante anniversario nel 2024 si possa davvero iniziare a ragionare su un modo opportuno e degno per celebrare questo grande personaggio italiano”.

“Elettra 1931 è il simbolo dell’unione dei popoli, del wireless – ha detto Francesco Chiantera -. Guglielmo Marconi ha coeso i popoli, permettendo di comunicare in tempo reale. Quindi più che una struttura artistica, a Verona abbiamo un simbolo che vuole unire e rappresenta il futuro, per questo è stato messo a disposizione di tutti. Spero che nel 2024 i riflettori saranno puntati anche sulla nostra città”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia