Home Articoli Bozza: “No alla Ztl permanente, insostenibile per la viabilità”

Bozza: “No alla Ztl permanente, insostenibile per la viabilità”

VENEZIA 08-10-2020.FOTOATTUALITA'. PALAZZO FERRO FINI.CONSIGLIO REGIONALE . RITRATTI DEI NUOVI CONSIGLIERI REGIONALI.NELLA FOTO:ALBERTO BOZZA.
Pubblicità
“Autospurgo

“Chiusura totale della Ztl? Insostenibile per la viabilità”. A dirlo il consigliere regionale e comunale di Forza Italia Alberto Bozza che con il capogruppo azzurro in Comune Luigi Pisa e i colleghi di tutte le liste collegate a Flavio Tosi, è sempre stato fortemente critico con il nuovo piano della sosta dell’amministrazione Tommasi.

Dice Bozza: “Verona non è Milano. Qui non abbiamo la metro e il tram e non abbiamo grandi parcheggi nelle aree attorno alle Ztl. E non si può pensare a soluzioni del genere senza prima aspettare l’impatto del Filobus nel 2026 sulla viabilità. Ci mancano insomma le infrastrutture per sostenere certe soluzioni. Vedo molta ideologia e poco pragmatismo nell’amministrazione Tommasi. Peraltro, continua a prevalere la logica illiberale dei divieti e delle limitazioni”.

Bozza ricorda che “Forza Italia e tutte le liste che in consiglio comunale fanno riferimento a Flavio Tosi si sono dette disponibili a discutere un piano di graduale e progressiva pedonalizzazione del centro storico. Altra cosa è decidere di procedere unilateralmente, senza aver coinvolto i commercianti e le associazioni di categoria, su una decisione sbagliata, cioè la chiusura totale della Ztl, senza più finestre orarie di apertura”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia