Home Articoli Al via ad aprile l’edizione 2024 della rassegna “Verona Blu”

Al via ad aprile l’edizione 2024 della rassegna “Verona Blu”

Pubblicità
“Autospurgo

Prende il via martedì 2 aprile l’edizione 2024 di “Verona Blu”, la rassegna finalizzata a sensibilizzare sulla sindrome dello spettro autistico e favorire l’inclusione sociale delle persone che vivono questa condizione.

In programma, oltre all’accensione martedì alle 19 della Gran Guardia di blu, incontri di approfondimento e sensibilizzazione, testimonianze, musica, attività sportive e a contatto con gli animali, mostre, laboratori esperienziali e di teatro, per concludersi, domenica 21 aprile, con la Straverona per il sociale dedicata quest’anno proprio all’autismo.

“Credo che questa sia una bella tradizione del Comune di Verona che rappresenta un grande lavoro fatto in rete – commenta l’assessora alle Politiche sociali e abitative Luisa Ceni -. Ha il contributo di professionisti e di volontari, molto importanti per la parte sociale, che organizzano tante iniziative per ragazzi e ragazze incontrandoli nei loro luoghi di vita sulla problematica della sindrome dello spettro autistico. Scuola, sport e arte, tutte cose che rappresentano la vita delle persone e che per questo motivo ci fa piacere sostenere. Ringrazio tutti gli attori che ne fanno parte perché credo sia importante fare rete soprattutto in queste occasioni”.

La manifestazione, istituita nel 2019 dal Consiglio comunale, è promossa dall’Amministrazione, Assessorati alle Politiche sociali e abitative e alle Politiche educative scolastiche, in collaborazione con le diverse realtà del territorio, pubbliche e del privato sociale, che si occupano di diffondere la conoscenza dello spettro autistico.

L’edizione del 2024 è stata presentata questa mattina in sala Arazzi. Sono intervenuti l’assessora alle Politiche sociali e abitative Luisa Ceni, il direttore UOC Infanzia Adolescenza Famiglia Ulss 9 Scaligera Leonardo Zoccante, la responsabile Centro Provinciale Autismo Ulss 9 Scaligera Neuropsichiatria infantile NPI Anna Franco, la  dirigente Interventi Educativi – Sportelli Provinciali Autismo e Disturbi del Comportamento M.I.M Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Lara Tutone, la dirigente scolastica Scuola Polo Inclusione Verona IC Vigasio Graziella Benedetta Rossignoli e la presidente Fondazione Cuore Blu Cristina Bosio.

“La conoscenza è alla base dell’inclusione e della condivisione, in particolare quanto si tratta di accrescere la sensibilizzazione sulla sindrome dello spettro autistico – ha commentato a margine l’assessora alla Salute e alle Politiche educative Elisa La Paglia -. Ringrazio le tante associazioni che collaborano insieme al Comune per la realizzazione di questa rassegna di eventi, volta ad accrescere l’informazione fra la cittadinanza e le opportunità di incontro”. 

“Autismi Verona è un coordinamento provinciale che comprende tutte le associazioni di genitori con autismo vogliono portare una voce comune alle istituzioni – spiega Cristina Bosio -. Questa iniziativa, per cui ringrazio tutti per il supporto, ci permette di suggellare un lavoro quotidiano. Come formichine cerchiamo di creare progettualità per stimolare tutti, c’è ancora tanta strada da fare ma il percorso iniziato con Verona Blu è molto costruttivo”.

Programma della rassegna

Apre il calendario degli eventi, martedì 2 aprile, l’incontro “Insieme per l’inclusione scolastica dei bambini e ragazzi con autismo” in programma nella sala polifunzionale dell’Ospedale di Marzana dalle 9 alle 12. L’evento è promosso dal Centro Provinciale per i Disturbi dello Spettro Autistico dell’Ulss 9 Scaligera in collaborazione con lo Sportello Provinciale Autismo Scuola Polo Inclusione IC Vigasio.

Dalle 10.30 alle 16.30 il Centro specializzato per gli interventi assistiti con gli animali “La Città degli Asini” al Parco Natura Viva di Bussolengo propone l’attività “Incontriamo gli asini, i conigli e i cani”, laboratorio esperienziale rivolto a bambini e ragazzi.

Giovedì 4 e martedì 9 aprile dalle 9 alle 13.30 l’Ufficio Scolastico Provinciale ospita l’iniziativa “Guardo, ascolto e faccio esperienza di inclusione” rivolta alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado con possibilità di visitare la mostra “Impronte Blu” e partecipare all’attività laboratoriale con Kamishibai a cura dello Sportello Provinciale Autismo.

Venerdì 5 aprile, alle 20.30 al Teatro Camploy, si terrà “Sguardi di-versi. La virtù delle differenze”, serata di sensibilizzazione, testimonianze e musica a cura di Fondazione Cuore Blu.

Dal 5 al 14 aprile il Foyer del Teatro Camploy ospita le mostre “Pennellate d’Autismo”, esposizione artistica di acquerelli d’autore a cura di Gian Franco Barco e “Formae Mentis Vol. II”, esposizione artistica dell’opera a più mani “Albero Libero” a cura di Matilde Nuzzo e Francesca Malverti.

Sabato 6 aprile, dalle 10 alle 12.30 alla Società Letteraria, si terrà l’iniziativa “Aspie Meeting di primavera. Autismi e sensorialità”, a cura del Gruppo Asperger Veneto. L’incontro-dialogo tra persone neurodivergenti e specialisti sarà incentrato sulla percezione sensoriale e l’impatto che essa ha nelle diverse fasi della vita delle persone autistiche/asperger.

Dalle 12.30 alle 17.30 al Campo sportivo Cus Verona in via della Diga 8, l’Academy sede di Verona Insuperabili propone attività di avvicinamento allo sport del calcio con team qualificato e specializzato, prenotazione obbligatoria al 3472990573, verona@insuperabili.eu.

Domenica 7 aprile, alle ore 17, inaugurazione della mostra “Formae Mentis” esposizione artistica con curatela di Matilde Nuzzo e Francesca Malverti alla Isolo17Gallery, via XX Settembre 31b.

Il 9 e 10 aprile,dalle 15 alle 18.30 nell’Aula Magna dell’Ufficio Scolastico Provinciale, si terranno i laboratori esperienziali di inclusione rivolti ai docenti “Mi metto nei tuoi panni” a cura dello Sportello Provinciale Autismo.

Sabato 13 aprile dalle 9 alle 18 all’Asd Horse Valley – Corte Molon in via della Diga 17, si terrà l’iniziativa “Cavallo Blu”, esperienza e attività abilitativa rivolta a bambini e ragazzi con DSA a cura di Michele Marconi, prenotazione obbligatoria al 3457824274, marconimichele@icloud.com.

Il 15 aprile dalle 15.30 alle 17.30 allo Stravagante Hostel in via Gianattilio dalla Bona 8 “Vestiti di blu”, lezione aperta di teatro a cura di Punto in movimento in collaborazione con Aias.

Domenica 21 aprile, appuntamento finale della rassegna con la Straverona per il Sociale, con dalle 8.30 da piazza Bra.

L’autismo. È un disturbo nel neuro-sviluppo che coinvolge principalmente linguaggio e comunicazione, interazione sociale, interessi ristretti, stereotipati e comportamenti ripetitivi. In Italia si stima che 1 bambino su 77 (età 7-9 anni) presenti un disturbo dello spettro autistico (stima a cura dell’Osservatorio Nazionale Disturbi Spettro Autistico-Progetto ASDEU). A causa della gamma di sintomi che varia per livello da individuo ad individuo l’autismo è ora chiamato disturbo dello spettro autistico. Un disturbo che copre un ampio spettro di sintomi e diversi livelli di abilità che possono influire o meno nell’autonomia quotidiana e di vita.

Collaborano alla rassegna: Provincia di Verona, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, Azienda Ulss 9 Scaligera-Centro Provinciale per i Disturbi dello Spettro Autistico, Ufficio Scolastico Provinciale, Fondazione Cuore Blu, Sportello Provinciale Autismo Scuola Polo Inclusione IC Vigasio, Coordinamento Autismo Veneto, Autismi Verona, Gruppo Asperger Veneto ODV, ANTS APS, COFHAGRA, ABAL, Anfass Verona, ANGSA Veneto, L’Officina dell’Aias, Insuperabili, La Città degli Asini, Asd Horse Valley – Corte Molon.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia