Home Articoli Borgo DiVino in tour torna a San Giorgio di Valpolicella il 17,...

Borgo DiVino in tour torna a San Giorgio di Valpolicella il 17, 18 e 19 maggio

Pubblicità
“Autospurgo

Venerdì 17, Sabato 18 e Domenica 19 maggio, a Piazza della Pieve a San Giorgio di Valpolicella troverete una selezione dei migliori vini territoriali e nazionali, per una proposta enologica che spazierà dalle etichette locali a quelle di circa 30 cantine provenienti da diverse regioni italiane come Calabria, Friuli Venezia Giulia, Molise, Umbria, Trentino Alto Adige, Abruzzo, Sardegna, Sicilia e Lazio. Tre giorni dedicati al Gusto e alla Bellezza che permetteranno al pubblico dei wine lovers di conoscere vini e vitigni dei vari territori – a cominciare dalle tante superbe personalità di Amarone e Recioto – presentati direttamente dai produttori in contesti di particolare suggestione selezionati tra “I Borghi più belli d’Italia”, per un’esperienza senza dubbio indimenticabile.

“Borgo DiVino in tour negli ultimi anni si è affermato come uno degli eventi enogastronomici più partecipati in Italia – dichiara Luca Cotichini, Co-Founder, COO, BU Events di Valica S.p.a – Quest’anno puntiamo a superare le 60 mila presenze, coprendo tutte le regioni italiane attraverso 20 tappe in 20 borghi, per un totale di 60 giorni di evento. Nel corso del tour daremo spazio ad una vasta rappresentazione della produzione vitivinicola italiana, composta da piccole e medie imprese. Pur essendo principalmente un evento enogastronomico, Borgo DiVino si distingue per la sua forte componente turistica. L’obiettivo principale dell’evento è infatti la valorizzazione e la promozione del territorio e delle sue aziende”.

Il programma dell’evento
Borgo diVino in tour si svolgerà a San Giorgio di Valpolicella (o Ingannapoltron), lungo la Piazza della Pieve,
negli orari:

  • Venerdì 17 maggio dalle 18.00 alle 23.00
  • Sabato 18 maggio dalle 12.00 alle 23.00
  • Domenica 19 maggio dalle 12.00 alle 22.00

All’interno del Borgo verrà tracciato un percorso di degustazione che toccherà i luoghi di maggiore interesse turistico con stand dedicati alle cantine e un originale percorso formativo sul mondo del vino, raccontato in circa 20 pannelli espositivi. Ogni visitatore potrà acquistare un voucher al costo di €18 comprensivo di 8 assaggi di vino e kit degustazione. Assieme al voucher verrà consegnato un kit composto da sacchetta e calice degustazione. È possibile acquistare il ticket per le degustazioni sul sito www.borgodivino.it/san-giorgio-di-valpolicella oppure direttamente in loco. Per accompagnare le degustazioni i visitatori potranno acquistare anche specialità gastronomiche locali come gli gnocchi alla Lessinia, taglieri e altro direttamente sul posto. Si consiglia di parcheggiare in Via Case Sparse 16 (presso parcheggio Cimitero) e raggiungere comodamente la Piazza con il bus navetta dedicato.

Uno spazio importante sarà riservato anche all’esperienza gastronomica con proposte street food e piatti della tradizione che i visitatori potranno acquistare direttamente sul posto. Un ulteriore spazio sarà riservato alla promozione delle tipicità dei Borghi più belli d’Italia, un patrimonio unico per qualità e biodiversità; l’iniziativa sarà realizzata in sinergia con il MIB – Mercato Italiano dei Borghi, il progetto a cura dell’Associazione “I Borghi più belli d’Italia” in cooperazione istituzionale con BMTI – Borsa Merci Telematica Italiana, volto alla valorizzazione delle produzioni tipiche e di qualità dei territori associati.

“Borgo DiVino in tour fa 20 tappe attraverso il buon gusto dei vini tipici che sono il frutto della sapienza
contadina secolare e, a volte, millenaria. Centinaia di vini che vengono portati in 20 piazze di 20 tra “I Borghi
più belli d’Italia”, sapientemente selezionati e presentati da una società di giovani imprenditori che si sta
affermando sul mercato e che collabora con I Borghi più belli d’Italia, con piena soddisfazione reciproca,
ormai da diversi anni” – dichiara Fiorello Primi, Presidente dell’Associazione “ I Borghi più belli d’Italia” – Il
format ha incontrato il Mercato Italiano dei Borghi (M.I.B.) per un connubio perfetto tra vino e prodotti
tipici per soddisfare il corpo e la mente di chi parteciperà a una o più delle tappe previste nel 2024. Un vero
e proprio viaggio attraverso il buon gusto e il buon vivere. A dimostrazione che la bellezza va oltre
l’estetismo quando si trova davanti allo charme e ai buoni sapori delle straordinarie produzioni
enogastronomiche presenti nei territori dei Borghi più belli d’Italia”.

La manifestazione sarà arricchita anche dalla sfilata delle confraternite enogastronomiche del territorio, da
concerti di gruppi musicali di diverso genere, da convegni e soprattutto da masterclass organizzate in
collaborazione con il Consorzio Tutela Vini Valpolicella e con Onav Verona, con il supporto di “Bcc
Valpolicella Benaco”, presso la prestigiosa Collegiata della Pieve di San Giorgio (VII-VIII secolo). Questo il
programma:

  • Sabato 18 maggio ore 15.00 (Piazza della Pieve) | Degustazione guidata e presentazione del libro “Vini passiti d’Italia – Un viaggio passo dopo passo” con Sissi Baratella e Alberto Brunelli.
  • Sabato 18 maggio ore 18.00 (Piazza della Pieve) | Degustazione guidata: Save The Wine: Il fattore umano salverà il vino? e presentazione del libro “Wine Hospitality, quando il fattore umano e la genialità italiana cambiano il marketing” con Cristina Mascanzoni Kaiser, autrice del libro e Monica Vaccarella, imprenditrice nel settore dell’olio Evo; modera Gianluca Boninsegna, miglior sommelier del Veneto del 2015.

Le masterclass, essendo a numero limitato, possono essere prenotate direttamente sul sito www.borgodivino.it/san-giorgio-di-valpolicella
Inoltre sabato alle ore 11:00, sarà possibile anche partecipare al convegno “Geologia, Terroir, Know-How E
Istinto: L’anima Della Valpolicella Tra Marmo E Vino” Convegno a cura di Associazione Italiana di Geologia
e Turismo, Associazione Le Donne del Marmo, Asmave e Verona Stone District, dedicato alla scoperta del
patrimonio naturale e culturale della Valpolicella; relatrice dell’evento sarà la geologa Grazia Signori.
L’evento è gratuito, ingresso fino a disponibilità posti.

Inoltre in collaborazione con ASMAVE (Associazione Marmisti Veronesi) e Stone Light Street, Istituto
Salesiano San Zeno, sarà possibile visionare presso il Chiostro della Collegiata un’esposizione di opere
d’arte in marmo frutto di un recente Simposio d’Arte: le opere rappresentano la collaborazione tra i vari
Consorzi di produzione e di valorizzazione del territorio veronese.

Roberto Albino Zorzi Sindaco di Sant’Ambrogio di Valpolicella: “Siamo particolarmente contenti di ospitare
la terza edizione di Borgo diVino. Il nostro è un territorio dove il vino affonda le sue radici da secoli ed avere
a San Giorgio di Valpolicella, uno dei Borghi più Belli d’Italia, una manifestazione che esalta questa
eccellenza e allo stesso tempo fa scoprire a visitatori e turisti il nostro borgo, ci riempie di soddisfazione”.
Evita Zanotti Vice Sindaco e Assessore al Turismo del Comune di Sant’Ambrogio: “Il 17-18-19 maggio
Borgo DiVino sarà di nuovo a San Giorgio di Valpolicella, scelta come unica tappa per la Regione del Veneto.

La manifestazione vuole promuovere l’eccellenza dei Borghi e dei vini italiani creando un collegamento
itinerante tra regioni. Sarà anche l’occasione per visitare il Borgo e scoprire le sue case in pietra, la
maestosa Pieve Longobardo-Romanica, le casette preistoriche e i dintorni immersi nella natura. Nel nostro
Borgo saranno allestiti stand per la degustazione di vini del nostro territorio, ma anche di molti altri Borghi
del circuito “I Borghi più Belli d’Italia”.

Andrea Chiereghini Assessore alle Manifestazioni e Attività Produttive Comune di Sant’Ambrogio:
“Questa edizione si arricchisce di novità eno-gastronomiche, musicali e culturali importanti. Dal punto di
vista eno-gastronomico ci saranno ancora più cantine e un’offerta gastronomica più ricca, con due
eccellenze del territorio: Valeggio sul Mincio con lo Stand del Ristorante Alla Borsa dove gustare il Tortello
Rosso Verona, creato per l’occasione: Monte Veronese, ricotta e radicchio rosso, in collaborazione con il
Consorzio per la tutela e la valorizzazione del Radicchio di Verona IGP e con la novità di questa edizione:
gli gnocchi della Lessinia, con la Pro Loco di Sant’Anna d’Alfaedo, un piatto ormai divenuto iconico per
tutti gli amanti del territorio della Valpolicella e della Lessinia.

La sinergia tra Comuni e realtà produttive è sempre più importante, in un’ottica di promozione integrata di
tutto il territorio della Provincia di Verona e di valorizzazione delle eccellenze eno-gastronomiche che la
caratterizzano. Un’altra novità di quest’anno è la collaborazione con ASMAVE (Associazione Marmisti
Veronesi) e Stone Light Street, Istituto Salesiano San Zeno, con un’esposizione di opere d’arte in marmo
frutto di un recente Simposio d’Arte e rappresentazione della collaborazione tra i vari Consorzi di produzione
e di valorizzazione del territorio veronese.

Per ciò che riguarda gli spettacoli, ogni serata sarà allietata da concerti; venerdì e sabato in Pieve e alla
domenica in Piazza; dal punto di vista culturale invece quest’anno avremo un convegno sabato mattina su
geologia ed il territorio della Valpolicella, oltre a due Masterclass che uniranno degustazioni di vino alla
presentazione di pubblicazioni importanti nel settore enologico e dell’ospitalità.

L’evento si arricchirà alla domenica sera dell’investitura di nuovi Cavalieri e Dame dell’Amarone e del
Recioto a cura dello SNODAR, il Sovrano Nobilissimo Ordine dell’Amarone e del Recioto, custodi della Contea
del Vino della Valpolicella, che abbraccia i cinque Comuni della Vallata: Negrar, Marano, Fumane, San
Pietro Incariano e Sant’Ambrogio di Valpolicella.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!