Home Articoli A Montorio, il 25 e 26 maggio, la storica gara di zatteroni...

A Montorio, il 25 e 26 maggio, la storica gara di zatteroni sul fiume Fibbio

Pubblicità
“Autospurgo

Nel fine settimana si andrà tutti “In Zattera con il Re del Magnaron”, la storica gara di zatteroni sul fiume Fibbio a Montorio che si terrà sabato 25 e domenica 26 maggio al Circolo Primo Maggio.

Questo evento storico e goliardico sempre atteso e molto partecipato dalla comunità, premia non solo la velocità, ma anche l’ingegno tecnico dei partecipanti nel costruire le zattere utilizzando materiali di recupero, nonché la simpatia dei mascheramenti adottati.

La manifestazione sarà preceduta sabato, alle 19, con l’apertura degli stand gastronomici, presenti nelle due giornate, e una serata musicale. Domenica invece, alle 15, l’inizio della competizione, con partenza dal parcheggio del Circolo Primo Maggio.

Durante la gara, le imbarcazioni artigianali si sfideranno in una competizione di velocità sul Fibbio, da Montorio fino alle Ferrazze. Gli zatteroni, guidati da equipaggi di massimo due persone, saranno costruiti secondo il regolamento ufficiale (vedi allegato). L’evento sarà inaugurato dal Re del Magnaron, che darà il via alla competizione dalla sua imbarcazione. La gara sarà visibile dagli argini del fiume, offrendo uno spettacolo entusiasmante per tutti i partecipanti e gli spettatori.

La competizione si concluderà al Circolo Primo Maggio, dove saranno riconosciuti i tre equipaggi con i migliori tempi e sarà assegnato un premio speciale alla zattera più originale. Ogni partecipante riceverà una medaglia ricordo.

Tutte le informazioni sono sul sito della Circoscrizione 8^ al seguente link.

“Questa manifestazione storica e originalissima, rilanciata negli ultimi anni dal Comitato Benefico Carnevale di Montorio Re del Magnaron, rappresenta un’occasione di intrattenimento e divertimento per tutti – afferma la presidente della Circoscrizione 8^ -. È anche un’opportunità unica per scoprire le bellezze naturalistiche di Montorio, con i suoi fossi e laghetti. La competizione si svolge in uno dei luoghi più caratteristici della zona, il punto di congiunzione tra i due torrenti, offrendo ai visitatori un’esperienza immersiva nella natura locale”.


Questo articolo può interessare ad altri? Condividilo subito!

Mattino di Verona è il nuovo quotidiano di Verona: notizie di cronaca, news, gossip, politica ed economia